Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lutto nel calcio olandese e scozzese: addio a Wim Jansen

Lutto nel calcio olandese e scozzese: addio a Wim Jansen - immagine 1

Primo allenatore non britannico o irlandese a vincere con il Celtic. Ha sfiorato due mondiali con la nazionale e ha scritto la storia del Feyenoord.

Redazione Il Posticipo

Lutto nel calcio olandese e scozzese. L'ex allenatore del Celtic Wim Jansen, che ha vinto il titolo nel 1998, è morto all'età di 75 anni dopo aver perso la partita più importante della vita con la demenza. La notizia è stata diffusa attraverso il sito ufficiale del club scozzese.

"Tutti nel Celtic sono stati rattristati dall'apprendere della triste scomparsa dell'ex manager Wim Jansen questa mattina all'età di 75 anni. Riposa in pace Wim, non camminerai mai da solo"-

IDOLO - Wim Jansen, in Scozia, era un idolo. Ha sostituito Burns nel luglio del 1997 ed è stato il primo allenatore non britannico o irlandese del Celtic. Ha ricambiato la fiducia conquistando il campionato nella sua unica stagione alla guida della squadra. Una vittoria di straordinaria importanza, perché ha impedito ai Rangers di conquistare il decimo titolo di seguito.

OLANDA - Cordoglio anche in Olanda. Jansen ha collezionato 500 presenze con il Feyenoord, inclusa la finale di Coppa dei Campioni del 1970 vinta proprio sul Celtic a Milano. Ha sfiorato per due volte la Coppa del Mondo persa nelle finali del 1974 e del 1978, contro Germania Ovest e Argentina. In Olanda ha vinto quattro titoli con il Feyenoord e la Coppa Uefa nel 1974. E un altro titolo con l'Ajax nel 1982. Da allenatore ha vinto due volte la Coppa d'Olanda con il Feyenoord.

REAZIONI - Ange Postecoglou, allenatore del Celtic, ha ricordato lo storico collega. Le sue parole sono riprese dalla BBC. "Ho detto spesso che per tutti passare attraverso questo club è un privilegio. E credo che la nostra ambizione sia quella di lasciare una segno o una eredità. Lui ci è riuscito in  12 mesi. L'impatto che ha avuto in un solo anno in questa squadra di calcio è un qualcosa di fantastico. Ha lasciato una impronta incancellabile". Anche il manager dei Rangers Giovanni van Bronckhorst si è unito al cordoglio. Ha lavorato con Jansen da giovane al Feyenoord e quando è tornato a Rotterdam dopo aver giocato con Arsenal e Barcellona. "Aveva intravisto il mio potenziale e mi ha davvero aiutato sin da quando ero giovanissimo. Era un pezzo di storia davvero importante per il Feyenoord e il calcio olandese. È un giorno molto triste".