Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’Uruguay rischia di perdere…due delle quattro stelle: la FIFA chiede alla Puma di rimuoverle dallo stemma!

SALVADOR, BRAZIL - JUNE 29: Rodrigo Bentancur of Uruguay comforts teammate Luis Suarez after losing during a penalty shootout after the Copa America Brazil 2019 quarterfinal match between Uruguay and Peru at Arena Fonte Nova on June 29, 2019 in Salvador, Brazil. (Photo by Wagner Meier/Getty Images)

L'Uruguay ha vinto la prima e la quarta Coppa del Mondo e ha portato a casa anche due medaglie d'oro olimpiche negli anni Venti. Ecco perchè sullo scudo della Celeste campeggiano ben quattro stelle. Ma la FIFA non ci sta...

Redazione Il Posticipo

L'Uruguay è un paese piccolo ma calcisticamente assolutamente rilevante. Anzi, nella prima metà del ventesimo secolo è stato il grandissimo protagonista del pallone mondiale, vincendo la prima e la quarta Coppa del Mondo e portando a casa anche due medaglie d'oro olimpiche negli anni Venti, prima della nascita della competizione iridata. Ecco perchè sullo scudo della Celeste campeggiano ben quattro stelle, nonostante tutte le altre federazioni preferiscano utilizzare solo quelle per i Mondiali vinti. Ma ora tutto potrebbe cambiare, perchè ai piani alti qualcuno ha deciso che questa situazione va regolarizzata e ha fatto una richiesta che ha fatto infuriare tutto il Paese.

STELLE - La FIFA ha infatti chiesto alla Puma, che veste la nazionale uruguaiana, di togliere due delle quattro stelle che sono nello stemma della Celeste. In pratica, le due che simboleggiano la vittoria della medaglia d'oro ai Giochi Olimpici del 1924 e del 1928, che fanno compagnia a quelle che rappresentano i mondiali vinti nel 1930 e nel 1950. Un qualcosa che per l'Uruguay è una vera e propria coltellata alla schiena e che a Montevideo stanno cercando di evitare a tutti i costi. "Stiamo lavorando affinchè la FIFA cambi idea o che venga riconosciuta l'idea che i Giochi Olimpici siano considerati come campionati mondiali", ha spiegato Jorge Casales, direttore delle competizioni della AUF, la federazione uruguaiana, parlando a "Usted qué opina?" sulle frequenze di Radio Sport 890.

 (Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

CAMPIONI DEL MONDO - Una situazione inattesa, che coinvolge anche lo sponsor tecnico, ma che è soprattutto diplomatica. "L'Uruguay cercherà di farsi valere con argomenti importanti contro questa decisione della FIFA. Al momento attuale però siamo propensi alla decisione logistica di modificare le maglie per le prossime partite delle eliminatorie per i mondiali 2022". Insomma, per ora vince la FIFA, ma l'Uruguay a perdere le sue quattro stelle non ci sta. E si raccolgono i documenti per dimostrare che "l'Uruguay è stato campione del mondo quattro volte, visto che fino al 1930 non si disputavano i campionati del mondo". E come esempio, Casales fa quello della vecchia Coppa Intercontinentale: chi l'ha vinta è comunque considerato campione del mondo, nonostante ora ci sia il Mondiale per Club. Basterà per tenersi le due stelle olimpiche? Chissà...