Lunin: troppo forte… per giocare! Il portiere vola con l’Ucraina dopo essere stato scartato dal Real… e persino dal Leganes

Lunin: troppo forte… per giocare! Il portiere vola con l’Ucraina dopo essere stato scartato dal Real… e persino dal Leganes

L’Ucraina vince il Mondiale Under-20 e Andrij Lunin stravince la sua partita con la sfortuna: l’estremo difensore ha alzato anche il premio come miglior portiere del torneo dopo una stagione in cui nessuno ha creduto in lui…

di Redazione Il Posticipo

Per fare una grande impresa in un Mondiale servono parecchie cose: tanto talento, molta organizzazione e un pizzico di cattiveria. Dietro l’impresa dell’Ucraina al M0ndiale Under-20 c’è tutto questo… ma ci sono soprattutto i guantoni di Andrij Lunin, il portiere che nessuno quest’anno ha voluto con sé e che invece ha chiuso il torneo organizzato in Polonia col premio come migliore estremo difensore tra le mani. La prossima stagione il rilancio di Lunin sarà Real?

SCARTATO – L’Ucraina ha conquistato il Mondiale Under-20 battendo la Corea del Sud per 3-1: il vantaggio iniziale di Lee Kang-in è stato vanificato dalla doppietta di Vladyslav Suprjaha e dal gol di Heorhii Tsitaishvili… e dalle parate del portiere Lunin! L’estremo difensore ci ha messo una pezza con alcune parate decisive nei momenti più delicati della partita, regalando all’Ucraina il secondo titolo della sua storia calcistica dopo l’Europeo Under-19 conquistato nel 2009. Dopo aver stregato l’Italia del c.t. Paolo Nicolato, Lunin ha fermato anche la formazione coreana chiudendo nel migliore dei modi possibili una stagione che era iniziata davvero sotto i peggiori auspici.

BOCCIATO – Lunin esulta al Mondiale Under-20 dopo essere stato scartato dal Real Madrid… e dal Leganes! Esattamente un anno fa i Blancos hanno versato nelle casse dello Zorya 8,5 milioni di euro più 4 di bonus per il suo cartellino: Lunin si è legato al club spagnolo fino al 2023 con opzione di prolungamento per una sesta stagione. Il portiere preso per fare il secondo però si è ritrovato davanti Thibaut Courtois e Keylor Navas e a fine agosto è stato ceduto in prestito per un anno al Leganes… peccato che ben poco sia cambiato! Lunin non ha trovato spazio nemmeno nel piccolo club della comunità autonoma di Madrid: anziché fare il primo portiere alla fine si è ritrovato alle spalle del 35enne Ivan Cuellar nelle gerarchie e non ha sfondato quota cinque presenze totali nella Liga. Ma Lunin si è preso la rivincita con la sua Ucraina… alla faccia di tutti quelli che in questa stagione non hanno creduto in lui!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy