Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lukaku nella storia: come Voeller e Cristiano Ronaldo

SAINT PETERSBURG, RUSSIA - JUNE 12: Romelu Lukaku of Belgium celebrates after scoring their side's third goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group B match between Belgium and Russia on June 12, 2021 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Evgenia Novozhenina - Pool/Getty Images)

Lukaku entra nella storia dell’Europeo. Il centravanti dell’Inter si presenta all’Europeo con una doppietta che lo proietta nella storia della competizione continentale. Il belga, con le due resti segnate alla Russia, entra nel...

Redazione Il Posticipo

Lukaku entra nella storia dell'Europeo. Il centravanti dell'Inter si presenta all'Europeo con una doppietta che lo proietta nella storia della competizione continentale. Il belga, con le due resti segnate alla Russia, entra nel ristretto club di chi ha segnato due doppiette in due tornei diversi. Impresa riuscita solo a Rudi Voeller e Cristiano Ronaldo.

VOELLER - Il centravanti della allora Germania Ovest ha giocato e segnato due doppiette nelle edizioni del 1984 e del 1988. Quando la competizione era aperta a otto finaliste divise in due gruppi da quattro squadre.  Le prime due reti dell'attaccante risalgono alla sfida con la Romania,  nella seconda sfida del girone. Partita decisiva per non compromettere  definitivamente la qualificazione alle semifinali. La doppietta del centravanti non basterà  a centrare i primi due posti nel girone. La Germania chiude al terzo posto dietro Spagna e Portogallo. Nel 1988, Voeller concede il bis. Questa volta la vittima è la Spagna e cambiano anche i destini del torneo. La Germania passa insieme all'Italia e va a giocarsi la semifinale. Perdendola. 1-2 contro l'Olanda futura Campione d'Europa.

CRISTIANO RONALDO - La sfida fra Lukaku e Ronaldo, bomber del campionato italiano, si trasferisce in ambito internazionale. Cristiano Ronaldo è la locomotiva del Portogallo agli Europei del 2012 e del 2016. Due tornei che hanno esiti completamente diversi. La prima doppietta arriva nell'edizione giocata in Polonia e Ucraina quando le due reti di CR7 permettono ai lusitani di superare l'Olanda. Il fuoriclasse segnerà un gol anche nei quarti alla Repubblica Ceca ma la corsa si interromperà ai calci di rigore contro la Spagna in semifinale, ai calci di rigore. Quattro anni dopo, invece, cambia tutto. La doppietta di Ronaldo è fondamentale per il proseguo del cammino del Portogallo che con il 3-3 contro l'Ungheria riesce a qualificarsi come una delle migliori terze. Superata la tagliola della fase a gironi i lusitani si presentano in finale. E vincono. Fra l'altro, occhio proprio alle evoluzioni di Cristiano Ronaldo. Il Portogallo deve ancora scendere in campo. Ed è noto quanto CR7 tenga a qualsiasi record. Gli serve un'altra doppietta per diventare irraggiungibile, come spesso gli accade. Francia, Germania e... ancora Ungheria sono avvisate.