Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Luizao attacca Vinicius: “È uno stupido, non sa segnare. Si deve allenare, perchè non usa mai il sinistro”

(Photo by Angel Martinez/Getty Images)

L'ex attaccante del Brasile campione del mondo non ha certamente fatto complimenti al suo connazionale, nonostante nell'ottima stagione del Real l'apporto dell'ex Flamengo sia finora stato fondamentale.

Redazione Il Posticipo

Al netto di una stagione di Benzema che può portarlo al Pallone d'Oro e di un Courtois mai lodato abbastanza, una delle marce in più del Real Madrid di Carlo Ancelotti è certamente Vinicius Junior. Il brasiliano, arrivato alla Casa Blanca giovanissimo e con l'etichetta di nuovo Neymar, non ha avuto la vita troppo semplice all'inizio della sua avventura madrilena. Le partite giocate con il Castilla sembravano una bocciatura per un ragazzo pagato 45 milioni di euro e in Spagna si era diffuso anche un ritornello di scherno per lui, che si chiedeva quando mai sarebbe definitivamente esploso il brasiliano. La sua risposta è arrivata sul campo in questa stagione, tra record di precocità e prestazioni maiuscole.

ASSIST-MAN - Le ultime due sono certamente quelle contro il Chelsea in Champions League. La sua presenza sulla sinistra è stata una spina nel fianco della difesa dei campioni d'Europa in carica e i gol di Benzema sono spesso e volentieri arrivati da spunti di Vinicius, che in questa stagione si sta decisamente specializzando negli assist. Eppure persino questo...non basta a convincere un campione del mondo. Si parla di Luizao, che era nella rosa del Brasile che ha vinto in Giappone e Corea del Sud. L'ex attaccante, parlando al podcast Reis da Resenha, non ha certamente fatto complimenti al suo connazionale, nonostante nell'ottima stagione del Real l'apporto dell'ex Flamengo sia finora stato fondamentale. Ma non secondo Luizao.

STUPIDO - "Vinicius è uno stupido. Non sa rubare il pallone al portiere, non sa segnare. Si deve allenare a tirare e a colpire di testa". Però, gli fanno notare, fa parecchi assist. Ma neanche questo basta. "Il primo assist che ha fatto a Benzema con il sinistro è arrivato solamente adesso. Lui gioca come un demonio, ma deve migliorare, imparare. Si deve allenare tanto per imparare a usare anche il piede sinistro". Insomma, critiche pesanti ma...costruttive. E in fondo, anche se si tende a dimenticarlo, Vinicius ha appena 21 anni e tutto il tempo del mondo per diventare ancora più forte. Finora, la cura Ancelotti sembra aver funzionato alla grande. E se il brasiliano può fare ancora meglio...saranno contenti i tifosi del Real.