Luis Campos è sicuro, al Real arrivano Mourinho e Mbappè: “Inevitabile che le loro strade si incrocino”

Luis Campos è sicuro, al Real arrivano Mourinho e Mbappè: “Inevitabile che le loro strade si incrocino”

Le parole dell’ex assistente dello Special One fanno rumore. Anche perchè non solo danno per certo un ritorno del portoghese al Real Madrid, ma lo accompagnano a un altro arrivo eccellente: quello di Mbappè. Considerando che Campos è un esperto sia…di Mou che di Ligue1, dichiarazioni non da poco.

di Redazione Il Posticipo

Luis Campos è diventato famoso come DS del Lilla, dove ha fatto talmente bene da meritarsi le attenzioni di grandi club come la Roma e il Milan. Ma il ruolo del portoghese non è sempre stato quello dello scopritore di talenti, come dimostra una lunga carriera da allenatore in patria. Il problema però è che da tecnico le cose finivano sempre male, avendo collezionato una svariata serie di retrocessioni. E quindi meglio utilizzare il proprio sapere in altri modi. Appunto, facendo il direttore sportivo, oppure affiancando qualcun altro. E questo qualcun altro, ai tempi del Real, è stato Josè Mourinho.

MOURINHO – Normale dunque che le parole dell’ex assistente dello Special One, rilasciate alla celebre trasmissione El Chiringuito, facciano rumore. Anche perchè Campos non solo dà per certo un ritorno del portoghese al Real Madrid, ma lo accompagna a un altro arrivo eccellente: quello di Mbappè. Considerando che Campos è un esperto sia…di Mou che di Ligue1, dichiarazioni non da poco. “Il Real è una cosa buona, Mourinho anche. E quando mescoli due cose buone assieme, ne ottieni una anche migliore. Il Real ha bisogno del miglior allenatore del mondo e il curriculum di Mourinho gli dà il diritto di lavorare nei migliori club”.

MBAPPÈ – Una strada tracciata, dunque, destinata a incrociarsi anche con quella di Kylian Mbappè. Che, se vuole continuare a migliorare, deve lasciare Parigi e trovare la sua dimensione altrove. Dove? Ovviamente dalle parti del Bernabeu. “Credo che Mbappè finirà al Real Madrid. Se vuole diventare il miglior calciatore al mondo, deve giocare nel Real. E quindi è inevitabile che la sua strada e quella di Mourinho siano destinate a incrociarsi”. Resta solo da capire cosa ne pensi Zidane, che fino a prova contraria è ancora il tecnico dei Blancos. Eppure le voci su Mou al Real continuano a intensificarsi. E chissà che alla fine Zizou non si stanchi di questa storia e decida di andarsene di nuovo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy