Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lucas Pérez…come Lucarelli: l’ex Arsenal paga di tasca sua per andare in terza serie al Deportivo La Coruña

Lucas Pérez…come Lucarelli: l’ex Arsenal paga di tasca sua per andare in terza serie al Deportivo La Coruña - immagine 1
"Tenetevi il miliardo". Così si intitolava un libro che raccontava la storia di Cristiano Lucarelli. E una storia molto simile a quella dell'ex allenatore della Ternana la sta vivendo qualcuno in Spagna...

Redazione Il Posticipo

"Tenetevi il miliardo". Così si intitolava un libro che raccontava la storia di Cristiano Lucarelli. Nel 2004, dopo aver vinto la classifica cannonieri in Serie B e aver portato in A il "suo" Livorno, il centravanti, che è in comproprietà tra gli amaranto e il Torino, decide di rifiutare la proposta dei Granata (che appunto, parlava di circa 500mila euro, un miliardo del vecchio conio, di stipendio) e rimanere nel club della sua città. Negli anni successivi Lucarelli sarà la bandiera della squadra toscana, arrivando anche a portarla nelle coppe europee e a vincere il titolo di capocannoniere della massima serie. Beh, una storia molto simile a quella dell'ex allenatore della Ternana la sta vivendo qualcuno in Spagna.

Lucas Pérez e il Deportivo La Coruña

—  

Il...Cristiano Lucarelli iberico è Lucas Pérez, attaccante classe 1988. Uno che in carriera ha giocato in un paio di squadre niente male, vestendo anche la maglia dell'Arsenal e quella del West Ham. Fino a poche ore fa, come racconta Goal, Lucas Pérez era un calciatore del Cadice. La squadra spagnola non se la sta passando molto bene, è penultima nella Liga e lotta per non retrocedere. Eppure, l'ex Arsenal se n'è appena andato. Un traditore? Non proprio. A portarlo via da Cadice è stato il suo grande amore, il Deportivo La Coruña. Anche qui, una storia cominciata dal primo respiro, perchè il calciatore è nato proprio a La Coruña 34 anni fa. E Lucas Pérez con il SuperDepor ci ha anche giocato in più occasioni, ma mai come ora la squadra della sua città aveva bisogno di lui.

500mila euro

—  

Il club, che all'inizio del millennio ha addirittura vinto la Liga ed è stato grande protagonista anche in Champions League, milita nella in Primera División RFEF, la terza serie del calcio spagnolo, nello stesso girone in cui giocano il Castilla (la seconda squadra del Real Madrid) e il Celta Vigo B. Non esattamente il luogo dove un club così glorioso vorrebbe rimanere. Dunque, l'obiettivo è la promozione, per tornare almeno in Segunda Division. Ed ecco che arriva il trasferimento al Deportivo, con Lucas Pérez che, dicono dalla Spagna, ci ha messo denaro di tasca sua per far sì che il grande ritorno divenisse realtà. Quanti soldi? Neanche a dirlo, 500mila euro. E chissà come si dice "tenetevi il miliardo" in spagnolo...