Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lucas Moura racconta la furia di Conte: “Era molto, molto arrabbiato per errori stupidi ed evitabili…”

LONDON, ENGLAND - DECEMBER 02:  Antonio Conte manager of Spurs reacts during the Premier League match between Tottenham Hotspur  and  Brentford at Tottenham Hotspur Stadium on December 02, 2021 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Facile immaginare che negli spogliatoi dopo la sconfitta di mercoledì contro il Southampton l'allenatore pugliese non abbia certo fatto i complimenti ai suoi. E a confermarlo ci sono le parole di Lucas Moura...

Redazione Il Posticipo

Quella della partita contro il Southampton di mercoledì è stata una serata da dimenticare per Antonio Conte. Piove sul bagnato per il Tottenham, che va due volte in vantaggio, altrettante è raggiunto e infine viene superato in casa sua. Sconfitta difficile da digerire per l'ex tecnico dell'Inter che ha lasciato il campo visibilmente contrariato. E ha poi analizzato la sfida, descrivendo una squadra apparsa disattenta e troppo leziosa. Quando il Southampton è tornato in parità la sensazione è che il Tottenham abbia perso equilibrio e lucidità. Facile dunque immaginare che negli spogliatoi l'allenatore pugliese non abbia certo fatto i complimenti ai suoi. E a confermarlo ci sono le parole di Lucas Moura.

MOLTO ARRABBIATO - Il brasiliano ha raccontato la reazione del tecnico alla sconfitta del Tottenham. E nelle sue dichiarazioni, riportate dal DailyMail, c'è esattamente tutto quello che ci si aspetta. Un Conte fuori di sè per gli errori della sua squadra... "Era molto, molto arrabbiato. E molto, molto deluso. Abbiamo fatto degli errori che non possiamo permetterci. Lavoriamo in allenamento quasi tutti i giorni e questi sono i dettagli che possono fare la differenza. Ed ecco perchè si è arrabbiato così tanto, era molto agitato. Non solo perchè avevamo perso la partita, ma perchè abbiamo fatto degli errori stupidi che dobbiamo assolutamente evitare". Dunque, rabbia per i tre punti scappati via, ma non solo.

CONCENTRAZIONE E ATTEGGIAMENTO - Quello che Conte non accetta è vedere una squadra che non dà il 100%. "Non è solo una questione di risultato, ma soprattutto di concentrazione e di atteggiamento giusto da mettere quando si va in campo. Conte ha una passione enorme per il calcio, dobbiamo essere pronti ad ascoltare quello che ci dice e ad accettarlo. Lui vede ogni dettaglio, persino il più piccolo, e vuole che siamo quasi perfetti. E questo è un bene, perchè così possiamo migliorare e lo abbiamo già fatto molto da quando c'è lui. Dobbiamo sfruttare il vantaggio di avere un allenatore del genere". E magari evitare di farlo arrabbiare, perchè trovarsi dall'altro lato di uno sfogo di Antonio Conte non deve essere per nulla un'esperienza di quelle troppo gradevoli!