Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Luca Percassi blinda Gasperini: “Contratto sino al 2024 con opzione 2025, crediamo in lui è la persona giusta”

Luca Percassi blinda Gasperini: “Contratto sino al 2024 con opzione 2025, crediamo in lui è la persona giusta” - immagine 1

Gasperini ha due buoni motivi per festeggiare dopo la sfida con il Venezia. Anzi, uno l'aveva anche prima.

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta vola. Luca Percassi amministratore delegato del club, parla della squadra più divertente e forse competitiva di sempre. Le sue dichiarazioni sono riprese da Sky Sport. E di una certa importanza per il futuro.

GASPERINI - Gasperini ha due buoni motivi per festeggiare dopo la sfida con il Venezia. Anzi, uno l'aveva anche prima. "Sono qui per ringraziare il mister e tutti i ragazzi che stanno percorrendo una strada importante, battagliando in campo per i punti, sono tutti meritatissimi. Abbiamo un rapporto molto forte con Gasperini e abbiamo formalizzato il prolungamento di contratto con il mister, è al centro del progetto ha firmato sino al 2024 sino al 2025. Siamo convinti e crediamo in lui, è la persona giusta al posto giusto. Adesso ci aspettano delle partite che ci sognavamo di giocare, non possiamo distoglierci dalla nostra vera realtà. Siamo però molto felici di aver visto in campo altri due elementi del settore giovanile che si conferma di basi solidissime".

PROSPETTIVE - Squadra competitiva, rosa profonda. Ci sono i presupposti per obiettivi importanti. "Il mister chiede sempre il massimo ed è uno stimolo per la società ma è consapevole di avere fra le mani una squadra competitivi e un gruppo estremamente competitivo nonché coinvolto nel progetto. E ovviamente seguiamo dei giocatori che riteniamo importanti per la nostra dimensione. L'Atalanta di base cerca sempre di rinforzarci con elementi utili. Vediamo cosa succederà ci sono tanti giocatori che possono essere utili. Boga è un elemento importante, milita in una società amica, se ci sarà qualche possibilità la valuteremo così come ne cercheremo altre cercando di sbagliare il meno possibile".