Los Angeles Galaxy: Ibra segna, ma la statua la fanno… a Beckham! “Ho realizzato un sogno”

Los Angeles Galaxy: Ibra segna, ma la statua la fanno… a Beckham! “Ho realizzato un sogno”

Nuova MLS, vecchie abitudini per lo svedese, che ha deciso la partita coi Chicago Fire. A Los Angeles però non spunta nessun premio speciale per lui… all’ex centrocampista inglese invece è andata decisamente meglio!

di Redazione Il Posticipo

A Los Angeles ricominciano da dove avevano smesso. Nuova stagione, ma abitudini vecchie e dolcissime per i Galaxy vincitori all’esordio in MLS grazie a Zlatan Ibrahimovic, che nei giorni scorsi aveva presentato la sua seconda stagione Oltreoceano ai microfoni del programma televisivo Jimmy Kimmel Live. Buona la prima per i Galaxy… ma battere i Chicago Fire non è stato facile! Primo tempo bloccato, si decide tutto nella ripresa: ospiti avanti con Sapong a inizio ripresa, una ventina di minuti dopo Steres pareggia i conti e a dieci minuti dalla fine Ibra decide la sfida. Lo svedese però non ha incassato nessun premio… è andata meglio a un ex-centrocampista decisamente meno prolifico di lui!

LA STATUA – Prima che Ibrahimovic decidesse la sfida coi Chicago Fire… è stata mostrata a tutti la statua dedicata a David Beckham! I Los Angeles Galaxy hanno premiato l’ex capitano della Nazionale inglese, sbarcato nella MLS per la prima volta nella stagione 2007-08 e rimasto nella storia del club dopo aver vinto il campionato per due volte in cinque stagioni. La statua dedicata all’ex centrocampista del Manchester United giganteggia al di fuori dello stadio ed è la prima del suo genere nella Mls.

“SOGNO AVVERATO” – Alla cerimonia di inaugurazione al Dignity Health Sports Park hanno partecipato l’ex attaccante Robbie Keane, la leggenda della Nba Kobe Bryant e il rapper statunitense Snoop Dogg. Beckham ha fatto fatica a trattenere l’emozione come riportato dalla Bbc: “Ho realizzato un sogno. Sono orgoglioso che abbiate creato qualcosa di speciale per farmi restare sempre giovane da mostrare alla mia famiglia, ai miei amici e ai miei figli, che possono venire qui e vedere che cosa abbiamo fatto insieme e quello che ho raggiunto”. Beckham guarda al 2020, quando debutterà da proprietario dell’Inter Miami in MLS: spunterà una statua per l’inglese anche in Florida?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy