Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’onestà di Semplici: “Roma fortissima. Distratta? Ma magari…”

CROTONE, ITALY - FEBRUARY 28: Head coach of Cagliari Leonardo Semplici looks on during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on February 28, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Cagliari chiamato all'impresa contro i giallorossi per tenersi a galla in classifica.

Redazione Il Posticipo

Il Cagliari si gioca un'altra fetta importantissima di salvezza contro la Roma che sarà impegnata in settimana nella sfida d'andata delle semifinali di Europa League con lo United. Semplici si augura, molto candidamente, che i giallorossi possano essere distratti dall'impegno. Le sue parole in conferenza stampa sono riprese da Cagliarinews24.it.

DISTRATTA - Le scelte di Fonseca dipendono dal doppio impegno. Semplici può concentrarsi solo sulla gara contro i giallorossi. "Magari la Roma fosse distratta, ma non credo che sia così, anche perché ha una rosa talmente ampia e forte da poter giostrare gli elementi. Penso alla mia squadra. E ultimamente  ho visto una squadra più cattiva, quasi feroce nell'inseguire il risultato, ma senza mai perdere la pazienza. Dovremo tirare fuori una grandissima prestazione e cercare finalmente di vincere una partita contro le grandi. Non esserci mai riusciti la dice lunga sui problemi che ha avuto la squadra in questo campionato. Per trovare continuità di rendimento occorre ricalcare il canovaccio delle ultime partite".

SALVEZZA  - Una vittoria potrebbe riaprire totalmente il campionato del Cagliari. "L’obiettivo salvezza può essere lì ma può riallontanarsi. Non so se sia un vantaggio o meno giocare prima delle nostre diretti concorrenti, l'unica certezza che ho è legata alla consapevolezza della necessità di fare risultato pieno. Dobbiamo pensare prima a noi stessi e poi eventualmente guardare il risultato degli altri".

SCELTE - Capitolo formazione. Nainggolan out, assenza pesantissima. "Radja è sicuramente un giocatore molto importante per il Cagliari, ma sono certo che chi lo sostituirà sarà in grado di svolgere il proprio compito. A prescindere da chi scende in campo,  non deve cambiare atteggiamento. Nelle ultime partitela squadra ha sempre cercato di prendere in mano la partite e senza senza guardare il nome dell’avversario. Non escludo un cambio di modulo anche perché con lo staff stiamo valutando le condizioni dei ragazzi. In una partita dove non abbiamo nulla da perdere, possiamo pensare di mettere in campo una squadra un po' più offensiva".