Londra chiama, Sterling risponde: due triplette in tre partite…

Londra chiama, Sterling risponde: due triplette in tre partite…

L’esordio in campionato del Manchester City è da sogno e ha il sapore di una risposta al poker del Liverpool. E Sterling si conferma estremamente a suo agio a Londra

di Redazione Il Posticipo

La prima di campionato è senza dubbio una delle partite più importanti della stagione.  E se è vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, il Manchester City sta già un bel pezzo avanti con i cinque gol segnati al West Ham. La tripletta di Sterling, tra l’altro, conferma che Londra è il suo territorio di caccia.

TRIPLETTA – In effetti, oltre alla tripletta d’esordio di oggi, l’attaccante, da queste parti segna spesso e volentieri. Intanto il West Ham crolla  in casa sua. E  Londra, che aveva salutato l’ultima prodezza di Raheem Sterling non più di qualche giorno fa, se lo ritrova ancora una volta a esultare. L’attaccante ha ‘martellato’ gli Hammers tre volte: al 51’, 75’ e 91’ con un Guardiola abbastanza soddisfatto a bordocampo ma… mai che lo dia troppo a vedere.

PORTAFORTUNA – Del resto, la Capitale porta proprio fortuna ad un attaccante che appare molto più freddo e deciso negli ultimi sedici metri.  Oltre alla Community, a Londra si gioca anche la FA Cup. E Sterling, a Wembley, ha affossato il Watford con tre delle sei reti complessive rifilate ai malcapitati Hornets. Se so giocasse sempre e solo a Londra, l’attaccante del City sarebbe da Scarpa d’Oro. Per ora si accontenta della festa dei suoi compagni e dei “rimbrotti” di Guardiola. Non basta segnare tre gol a partita per soddisfarlo. C’è sempre da migliorare. Non a caso il tecnico si è soffermato con il calciatore a spiegargli alcuni movimenti. Esagerato? Forse Sterling è migliorato così tanto proprio per questo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy