Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’Olympiacos ci crede: “In casa siamo più forti e più concentrati. A Bergamo abbiamo perso due opportunità”

BERGAMO, ITALY - FEBRUARY 17: Tiquinho Soares (L) of Olympiacos celebrates with his team-mates after scoring the opening goal during the UEFA Europa League Knockout Round Play-Offs Leg One match between Atalanta and Olympiacos at Stadio di Bergamo on February 17, 2022 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Nonostante la sconfitta all'andata, il tecnico Pedro Martins spiega che anche con il nuovo regolamento è convinto che la sua squadra possa giocarsi ottime carte per raggiungere gli ottavi di finale.

Redazione Il Posticipo

Cresce dalle parti del Pireo l'attesa per il match di ritorno dei playoff di Europa League tra i padroni di casa dell'Olympiacos e l'Atalanta. All'andata a Bergamo i greci sono addirittura andati in vantaggio, per poi vedersi riacciuffare e superare in appena due minuti dalla doppietta di un bomber...che non ti aspetti come Djimsiti. Ci fossero ancora i gol fuori casa, per i biancorossi i 2-1 del Gewiss sarebbe un risultato ancora più positivo, ma in conferenza stampa il tecnico Pedro Martins spiega che anche con il nuovo regolamento è convinto che la sua squadra possa giocarsi ottime carte per raggiungere gli ottavi di finale.

MARTINS - E pazienza se la Dea in questa stagione ha dimostrato di esprimersi meglio lontano dalle mura amiche. "Non ritengo il 2-1 fuori casa sia un risultato negativo. Solitamente in casa, con i nostri tifosi, siamo più forti e più concentrati. A Bergamo abbiamo perso due opportunità, dobbiamo essere più efficienti". Sul modulo che adotterà, il portoghese non regala anticipazioni. "M'Vila è in condizioni di giocare e non ci sono altri problemi nella squadra. Sì, i moduli sono importanti, ma le cose fondamentali sono la strategia da mettere in campo e il dinamismo. Dobbiamo farci trovare pronti". Due risultati su tre però sorridono alla Dea. "È la verità, siamo in svantaggio di un gol, il pareggio è un buon risultato per l'Atalanta. E la vittoria sarà un buon risultato per noi, crediamo alle nostre possibilità di qualificarci".

VACLIK - Anche Tomas Vaclik, portiere dell'Olympiacos, è sulla stessa linea di pensiero del suo tecnico. "Ci sarà la presenza dei nostri tifosi, sarà un qualcosa di importante per noi". E da estremo difensore, non può stare molto tranquillo anche se Gasperini non avrà a disposizione buona parte del suo arsenale offensivo. "L'Atalanta segna tanto, è un'ottima squadra, hanno tanti altri calciatori che portano qualità ed esperienza, non sarà semplice". L'obiettivo, dunque, è quello di passare il turno, senza troppi giri di parole. "Possiamo qualificarci, parliamo di due buone squadre. Noi faremo il nostro gioco, dando il massimo e affidandoci alla nostra squadra. Poi vedremo che succederà in partita". E il campo darà certamente il suo responso.