Löw: “Non so cosa sia successo alla squadra, ma è una sconfitta che fa male”

Il commissario tecnico questa volta scrive la storia del calcio tedesco da perdente.

di Redazione Il Posticipo

Loew entra nuovamente nella storia del calcio tedesco, ma questa volta lo fa dalla porta sbagliata. Suo il 7-1 contro il Brasile al mondiale del 2014, suo anche lo 0-6 contro la Spagna in Nations League, peggiore sconfitta di sempre in un torneo internazionale nella stria del calcio tedesco. Il tecnico ha analizzato la sfida a caldo e le sue parole sono riprese da Marca. 

KO  – La Germania è stata irriconoscibile in campo. Molle, come se fosse rimasta nello spogliatoio. Una serataccia, specialmente nel secondo tempo in cui la squadra è apparsa in assoluta balia della nazionale spagnola. “Nel secondo tempo abbiamo cercato di giocare uomo contro uomo. L’obiettivo era pressare a tutto campo, in modo da poter segnare e tornare in partita. Evidentemente però la Spagna ha giocato molto meglio di noi: sono stati molto più veloci e precisi. Questa sera non avevamo alcuna possibilità di vincere. Ho sempre avuto molta fiducia nei calciatori che sono stati convocati ed ero convinto di essere sulla buona strada”.

AVANTI – L’obiettivo, per forza di cose è guardare avanti anche se non sarà molto facile dopo una serata del genere. “Nonostante la grande sconfitta di oggi, dobbiamo lavorare. Ho molta fiducia nei miei giocatori e sono convinto che la rosa abbia abbastanza qualità per riuscire a trovare la forza per guardare al futuro. Non so dire esattamente cosa possa essere successo alla squadra, ma è evidente che non siamo stati capaci di vincere un solo duello in campo. Dopo questa partita invece dobbiamo prendere atto che non siamo così avanti nel percorso di crescita come avevamo pensato e ci attendevano di essere dopo gli ultimi risultati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy