calcio

L’odissea del Manchester United, fra hotel occupati e fango in campo

Giornata facile facile per i Red Devils al quarto turno di FA Cup: gli uomini di Ole Gunnar Solskjaer hanno battuto il Tranmere Rovers nonostante una vigilia decisamente turbolenta

Redazione Il Posticipo

Sei a zero: quello che ci voleva per rialzare la testa. Tre giorni dopo il k.o. casalingo contro il Burnley, i Red Devils hanno stravinto contro il Tranmere Rovers 6-0 al quarto turno di FA Cup: un bel modo per ripartire dopo i fischi dei tifosi e le critiche di Rio Ferdinand. Nessun problema per il Manchester United sul campo. Anche se la vigilia è stata piuttosto movimentata.

ALBERGO - Secondo quanto riportato dal Sun, i Red Devils sono stati costretti a cambiare albergo alla vigilia della sfida contro il Tranmere Rovers: nessuna prenotazione al The Lowry preso d'assalto da Stacey Dooley presentatrice di "Strictly Come Dancing" e dalle coppie di ballo in gara nello spettacolo della BBC: sabato mattina tutti quanti sono apparsi sorridenti e soddisfatti fuori dall'edificio dopo la notte passata nel lusso. Lo United è stato costretto a soggiornare in un albergo decisamente meno alla moda nella vicina Liverpool prima di recarsi a  Birkenhead, dove gioca il Tranmere Rovers, su quello che molti hanno definito letteralmente... un campo di patate.

FANGO E PATATE - Finita l'odissea legata all'albergo, i Red Devils si sono dovuti esibire su un terreno di gioco decisamente rivedibile. Appena rimossi i teloni di protezione, i giardinieri si sono precipitati sul campo per rimuovere pozzanghere e fango. Le condizioni del Prenton Park hanno fatto chiacchierare i tifosi dello United sui social. Un utente ha twittato: "Le condizioni non ideali potrebbero punire la squadra che gioca meglio a calcio". Un altro ha gufato i Red Devils: "Questo dovrebbe portare il Tranmere allo stesso livello dello United". La partita però è finita 6-0 in favore degli uomini di Solskjaer che ha vissuto finalmente un bel weekend nonostante tutti questi guai.