Lo United teme un crollo di Mou dopo l’addio del suo vice: “Senza Rui Faria, Josè è fuori controllo”

La dirigenza dei Red Devils sarebbe convinta che il tracollo, sportivo e psicologico, sofferto da Mourinho e dal Manchester United nel corso di questa calda e infinita estate sia essenzialmente dovuto all’addio di Rui Faria. Senza di lui, lo Special One rischia di perdere la bussola.

di Redazione Il Posticipo

Anche lo Special One ha bisogno di un number Two? Pare proprio di sì. Nella sua carriera Josè Mourinho è stato accompagnato da diversi assistenti, ma nessuno ha avuto un impatto così importante e così continuativo come quello di Rui Faria. Dai tempi del Porto, quando era semplicemente un preparatore atletico, al Manchester United, quando era diventato il vice del suo connazionale, il tecnico portoghese ha seguito Mou ovunque. Fino alla fine della scorsa stagione, quando, si sussurra dopo una lite più aspra delle solite, ha lasciato Old Trafford. E da quel momento in poi, le cose per l’ex allenatore di Inter e Real Madrid sono cominciate ad andare davvero male.

STORICO ASSISTENTE – Casualità? Forse, ma secondo quel che riporta il Daily Star, la dirigenza dei Red Devils è convinta che il tracollo, sportivo e psicologico, sofferto da Mourinho e dal Manchester United nel corso di questa calda e infinita estate sia essenzialmente dovuto all’addio di Rui Faria, ufficialmente per “motivi familiari”. Una scelta che avrebbe spalancato il vaso di Pandora dei problemi del tecnico e della squadra, fino a quel momento tenuti abbastanza docilmente sotto silenzio. Una fonte interna al club ha rivelato al tabloid che “Rui Faria era l’unica persona in grado di tenere testa a Mourinho e di dirgli le cose come stanno, facendolo ragionare. Erano molto amici, quasi inseparabili“.

FUORI CONTROLLO – E poi? Poi qualcosa deve essersi rotto e, improvvisamente, il portoghese pare aver perso la bussola, oltre a un’ancora di salvezza che ha avuto accanto per quasi quindici anni. E da parte del club ci sarebbe il timore che, senza Rui Faria, questo processo possa essere irreversibile. “Un rapporto così stretto può portare a delle incomprensioni o a dei litigi, ma Mou rispettava Rui Faria più di chiunque altro. E adesso che se n’è andato e non è più accanto a lui chissà cosa potrà accadere… Josè è…senza guinzaglio. E chi potrà controllarlo?“. Con tutta probabilità, nessuno. E gli strani comportamenti delle ultime settimane sembrano dar ragione all’anonima fonte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy