Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lo United passa ai supplementari, Solskjaer felice a metà: “Abbiamo dominato dobbiamo essere cinici”

MANCHESTER, ENGLAND - MARCH 08: Manchester United manager Ole Gunnar Solskjaer and Manchester City manager Pep Guardiola look on during the Premier League match between Manchester United and Manchester City at Old Trafford on March 08, 2020 in Manchester, United Kingdom. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Ai Red Devils servono 120' per avere la meglio sul West Ham.

Redazione Il Posticipo

Solskjaer si aggrappa a Scott McTominay e passa il turno, seppur soffrendo da matti, in Fa Cup. Un gol fondamentale il suo, simbolo di una crescita esponenziale negli ultimi mesi. Il ragazzo è evidentemente maturato: ha segnato sette gol nelle sue 30 presenze in tutte le competizioni di questa stagione. Per segnarne altrettanti, ci aveva messo 84 partite. Un gol storico, il suo: grazie alla rete messa a segno dal centrocampista,  lo United centra la nona vittoria consecutiva nelle sfide di FA Cup eguagliando il record stabilito fra il 1908 e il 1912.

DOMINATO - Vittoria acciuffata evitando il rischio dei calci di rigore, ma Solskjaer, alla BBC, rivendica la veridicità del risultato: "Avremmo dovuto e voluto chiudere la sfida nei tempi regolamentari ma a volte non succede. Abbiamo dominato, nel primo tempo la squadra è stata assolutamente padrona del campo, ma nella ripresa la sfida si è equilibrata. Abbiamo sprecato troppe occasioni e forse ci siamo spaventati, perché può succedere di tutto, come accaduto nella sfida contro l'Everton. La vittoria è meritata: ho contato dai quindici ai diciassette tiri in porta, quindi dobbiamo essere più cinici".

FIDUCIA - L'importante, comunque, è passare il turno: "Avevamo bisogno di un buon risultato e di ritrovare un buon feeling in campo,  perché nell'ultima partita siamo stati un po' troppo bassi specialmente nel finale. Chiaramente vogliamo vincere ogni partita e cercheremo di arrivare a giocarsi alla finale. Siamo il Manchester United, giochiamo per questo. E abbiamo fatto un altro passo avanti verso la finale. Sono particolarmente felice per Scott, si vede che era un attaccante. Ha mostrato grande personalità, evidentemente si trova ancora a suo agio in quella posizione".