Lo United offre 60 milioni per Kovacic, ma il croato…non vuole andare a Manchester!

Il Manchester United continua a muoversi su molti tavoli, consapevole che una chiamata da parte dei Diavoli Rossi sia praticamente impossibile da rifiutare. O forse no? A ogni regola corrisponde un’eccezione e questa si chiama Mateo Kovacic.

di Redazione Il Posticipo

Fred, Dalot e il terzo portiere Green. Non esattamente il mercato che Mourinho sognava e le polemiche che ne sono conseguite continuano a non lasciare tranquillo il Manchester United. Che continua a muoversi su molti tavoli, consapevole che una chiamata da parte dei Diavoli Rossi sia praticamente impossibile da rifiutare. O forse no? A ogni regola corrisponde un’eccezione e questa si chiama Mateo Kovacic. Marca riporta che la società inglese avrebbe offerto 60 milioni di euro al Real Madrid per il centrocampista croato, ma che l’operazione sia virtualmente impossibile. Kovacic non vuole trasferirsi al Manchester United, quindi inutile anche solo parlarne.

GRAN RIFIUTO – Certo, l’ex interista è in rotta con la Casa Blanca perchè vorrebbe vedere più spesso il campo e ha già fatto presente più volte che è intenzionato a lasciare il Bernabeu. Ma non per lo United. Il motivo del rifiuto, da quel che sostiene Marca, va ricercato nella tipologia di gioco dei Red Devils, a cui Kovacic non si adatterebbe granchè. Motivo più che sufficiente per far sapere a Vlado Lemic, l’intermediario che il club inglese ha inviato per curare l’operazione, che è inutile andare avanti con i colloqui. Un rifiuto che colpisce, perchè arriva a una delle squadre più celebri al mondo e soprattutto per motivi tattici.

FUTURO – A questo punto, facile immaginare che Kovacic abbia già in serbo qualche altra opzione (Inter? Chelsea?) per il suo futuro. Che però al momento è previsto alla Ciudad Deportiva, dove il croato dovrà tornare (seppur controvoglia) nei prossimi giorni, dopo le meritate vacanze post-mondiali. Lopetegui vorrebbe convincerlo a rimanere, ma sa che il classe 1994 vuole più spazio nel centrocampo del Real. Cosa che il tecnico non può garantirgli, a meno di una cessione di Modric o di Kroos, i due insostituibili che riducono e di molto le possibilità del croato di giocare da titolare. Anche il club vorrebbe tenerlo, ma la volontà del giocatore potrebbe cambiare le carte in tavola. Come in questo caso. Sessanta milioni potevano convincere Perez a cedere Kovacic. Ma senza il sì del calciatore, persino il Real può poco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy