Lo sport è fermo, contro la crisi d’astinenza ecco…le corse delle biglie: “È emozionante! Sarà che siamo tutti annoiati?”

Lo sport è fermo, contro la crisi d’astinenza ecco…le corse delle biglie: “È emozionante! Sarà che siamo tutti annoiati?”

I tanti che vivono di sport hanno dovuto fare i conti con un weekend poverissimo di alternative, visto lo stop causa Covid-19. C’è chi ha scelto i videogiochi (ovviamente sportivi) e chi pur di vedere una partita ha optato per campionati improbabili o divisioni dilettantistiche. E poi c’è una terza via, come spiega Lineker…

di Redazione Il Posticipo

Niente da fare, lo sport è fermo o quasi. La maggior parte delle competizioni, non solo quelle calcistiche, si è bloccata a causa dell’epidemia di coronavirus. Il che ha lasciato a tutti gli amanti dello sport…un po’ troppo tempo libero. Se il lockdown non avesse colpito il calcio, il basket e le altre discipline più seguite, starsene forzatamente sul divano forse sarebbe stato più sopportabile. Ma i tanti che vivono di sport hanno dovuto fare i conti con un weekend poverissimo di alternative. C’è chi ha scelto i videogiochi (ovviamente sportivi) e chi pur di vedere una partita ha optato per campionati improbabili o divisioni dilettantistiche.

BIGLIE – E poi c’è una terza via. hissà, forse nei libri di storia dello sport questo momento verrà descritto come quello in cui il mondo ha scoperto nuove, improbabili discipline. Del resto, se non c’è altro da vedere, persino…le corse delle biglie diventano interessanti. Lo spiega Gary Lineker attraverso il suo profilo Twitter. L’inglese, che solitamente sarebbe stato impegnatissimo nella conduzione di Match of the Day, avrà parecchi weekend liberi dopo la sospensione del campionato e ha sfruttato quello appena passato per dedicarsi al “marble racing”. Ovvero quei video su Youtube in cui le biglie vengono lanciate all’inizio di un percorso a ostacoli in discesa e bisogna vedere…chi vincerà.

EMOZIONE – Una sorta di Formula 1, ma senza piloti e quindi fattibile anche ai tempi del coronavirus. Ma anche una strana disciplina che, in mancanza di altro, sta appassionando parecchie persone. “Non riesco a credere di aver visto questo video fino alla fine. Evidentemente, la mancanza di sport dal vivo mi sta colpendo. Cristi d’astinenza”, ha spiegato Lineker, postando una gara di biglie. E non è certo l’unico ad aver scoperto…l’adrenalina del marble racing. “Perchè è stato così emozionante? Siamo tutti annoiati oppure le corse delle biglie sono qualcosa che abbiamo colpevolmente ignorato troppo a lungo?”. Una domanda a cui si potrà rispondere…quando ricomincerà lo sport dal vivo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy