calcio

Lloris e Son quasi rissano, poi la pace: “Siamo in una situazione spiacevole. Non è la stagione che ci aspettavamo”

Rissa sfiorata fra Son e Lloris. I due compagni di squadra sono venuti pericolosamente a contatto al termine del primo tempo nella sfida contro l'Everton.

Redazione Il Posticipo

Rissa sfiorata fra Son e Lloris. I due compagni di squadra sono venuti pericolosamente a contatto al termine del primo tempo nella sfida contro l'Everton. Tutto nasce da un'azione pericolosa della squadra di Ancelotti proprio al termine della prima frazione. Son non rincorre il suo uomo, la conclusione di Richarlison calcia quasi indisturbato dal limite, la palla finisce fuori di pochissimo. Questione di centimetri. E di secondi. Subito dopo l'azione, l'arbitro fischia e Lloris va immediatamente... a caccia del compagno di squadra. Urla, qualche spintone. I due sono separati dai compagni. La discussione evidentemente continua nello spogliatoio. E prima dell'inizio della ripresa i due si scambiano uno sguardo d'intesa.

REAZIONE - Il capitano del Tottenham, al termine del match, ha analizzato la sfida ai microfoni di Sky Sport esprimendo la sua soddisfazione per la vittoria. E spiega il perché del nervosismo in campo. "Siamo onesti siamo in una situazione che non ci piace. Dobbiamo lottare contro noi stessi e gli avversari e remare tutti nella stessa direzione. Non è la nostra stagione migliore ma dobbiamo chiudere nel migliore modo possibile. Dobbiamo dare il massimo non possiamo accettare quanto accaduto a Sheffield, abbiamo reagito come squadra era la cosa più importante"

PACE FATTA - Anche quanto accaduto con Son è archiviato come si evince dalle immagini la vittoria è la cura migliore. "Sono cose da spogliatoio. Non si può dire che è successo nello spogliatoio, sono cose che accadono nel calcio. Comunque non c'è alcun problema con Son. C'è tanto rispetto fra di noi. come avete visto alla fine della partita siamo tutti contenti di aver vinto".