Lloris e la…maledizione della Coppa: dopo Mosca, solo figuracce

Lloris e la…maledizione della Coppa: dopo Mosca, solo figuracce

Una volta avuto l’onore di sollevare il trofeo più ambito da capitano, al portiere del Tottenham e della Francia non ne è più andata bene neanche una. Arresto, infortunio, papere e adesso anche il rosso diretto che può significare l’addio alla Champions per gli Spurs…

di Redazione Il Posticipo

Alzare la Coppa del Mondo, cosa c’è di meglio per un calciatore? Nulla, quindi è abbastanza complicato migliorare. Una volta arrivati in cima è molto più semplice scendere, ma da quel pomeriggio di metà luglio a Mosca, Hugo Lloris è decisamente…rotolato a valle. Una volta avuto l’onore di sollevare il trofeo più ambito da capitano, alla guida di una Francia giovane e inarrestabile, al portiere del Tottenham non ne è andata bene nemmeno una. Anzi, a ben vedere, l’ultima cosa positiva per lui è che il giorno della finale la sua papera sul gol di Mandzukic non ha avuto effetti negativi sulla conquista del titolo mondiale. Ma quel colpo…di fortuna, il transalpino lo sta pagando davvero caro.

ROSSO DIRETTO – Così come il Tottenham, che a meno di miracoli si autoelimina dalla Champions League proprio per colpa del suo portiere. Certo, la difesa ci mette decisamente del suo, lasciandosi sfuggire il mortifero Lozano sul filo del fuorigioco, ma l’uscita di Lloris non ha davvero senso. In netto ritardo e con due compagni che cercano di recuperare sull’attaccante del PSV. Che sposta il pallone e manda sotto la doccia l’estremo difensore. In quel momento gli Spurs stanno vincendo per 1-2, ma in dieci è ancora più complicata e la rete di de Jong è tanto prevedibile quanto devastante per Pochettino e soci. Che ora dovranno anche far attenzione a non farsi sfuggire il terzo posto, al momento in coabitazione proprio con gli olandesi.

MOMENTACCIO – E continua dunque il momentaccio di Lloris, che da quando ha vinto il mondiale sembra perseguitato da una personalissima nuvoletta di Fantozzi. Prima è arrivato il clamoroso arresto per guida in stato di ebbrezza in una notte londinese che il francese non dimenticherà facilmente. Nonostante questo, il portiere ha tenuto sia il posto in squadra che la fascia, ma poi quel che non ha potuto fare la polizia è riuscito a un infortunio: stiramento della coscia e quattro partite saltate. Al rientro? Ancora peggio, perchè nel match contro il Barcellona è una sua incertezza a causare il gol di Coutinho che dà il via a quello che diventerà quasi un monologo blaugrana. E ora il rosso diretto, il che significa che Lloris salterà anche la partita di ritorno con il PSV, quella decisiva per le sorti del Tottenham. Insomma, una bella caduta. Del resto, più in alto si sale…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy