Liverpool – United, il bus dei Red Devils rallentato… dall’unità cinofila

Liverpool – United, il bus dei Red Devils rallentato… dall’unità cinofila

Manchester United rallentato all’uscita dall’hotel dai controlli all’autobus con tanto di cani. La prudenza non è mai troppa specie con i fantasmi del passato.

di Redazione Il Posticipo

Che per il Manchester United fosse stato difficile fare punti a Liverpool rientra nella logica di un campionato come questo. Ancor più complicato, pero… l’arrivo ad Anfield. O meglio, la partenza stessa per Anfield. Secondi quanto riportato dal Sun, all’uscita dall’hotel Lowry, diventato famoso per essere stato la casa di Mourinho durante tutta la sua avventura allo United, il team dei diavoli rossi è stato rallentato per i controlli al pullman.

LIMITI – E le foto lasciano pochi dubbi: la sicurezza, munita di cani, ha passato diverso tempo ad esaminare il mezzo che avrebbe dovuto trasportare la squadra. E tra un’annusata e un’altra, tra un controllo del vano bagagli e dei sedili, il tempo passava e il largo anticipo di due ore con cui lo United pensava di arrivare ad Anfield è diventato solo un vago ricordo. Solskjaer commenta: “Certo, gli avversari vogliono intimidirti ma l’importante è che si rimanga nei limiti”.

FLASHBACK – Dichiarazioni non casuali. Nella mente del tecnico, evidentemente lo scenario vissuto dal Manchester City prima della sfida di Champions con il Liverpool. Quanto accaduto nel 2018 è ancora reperibile facilmente nell’immaginario collettivo. Attorno al pullman della squadra si era creato un vero e proprio tunnel dell’orrore con i tifosi avversari che lanciavano oggetti e che sono riusciti a mandare a fuoco parte del tettino dell’autobus. Ovviamente, quel mezzo non ha più potuto essere utilizzato. Il tecnico dei Red Devils però ha stemperato ogni polemica: “Sono stato seduto in un autobus in Europa e per Anfield e qualsiasi cosa ti urlino… non te ne rendi nemmeno conto: è parte del gioco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy