calcio

Liverpool, quanto costa un appuntamento con la storia? 6000 euro…

I tifosi del Liverpool sognano il primo titolo del XXI secolo e i tagliandi per l'ultima sfida con il Wolverhampton sono stati già messi in vendita a cifre da capogiro. Il dubbio è: acquistarli o no?

Redazione Il Posticipo

Liverpool-Wolverhampton è una partita che potrebbe iscriversi come pietra miliare nella storia del club. Il 12 maggio 2019 potrebbe essere, calendario alla mano, il giorno in cui i Reds festeggeranno il primo titolo in...Premier. Eh già, perché l’ultimo successo risale al 1990 quando ancora il format attuale neanche era nato. Così come molti tifosi che attendono con fiducia e speranza che arrivi il primo titolo del XXI secolo.

BIGLIETTI – La stagione promette, finalmente, bene: tutto lascia credere, complici alcuni episodi (si considerino i quattro punti conquistati grazie ai...portieri avversari), che il Liverpool possa farcela. Ci crede, eccome, anche chi ha in mano i biglietti per l’ultima partita. Secondo quanto riportato dal Mirror, sui canali non ufficiali è già partita la caccia ai preziosi tagliandi. Roba da (minimo) 6mila sterline: il sito livefootballtickets.com ha già distribuito le “quote”. Si può arrivare sino alle 11900 sterline, comprese le modiche cifre di spedizione (4mila pound). È uno scenario ormai noto: i canali alternativi lucrano parecchio sulle sfide di cartello, e le società non hanno alcun tipo di controllo, se non quello di controllare quali tifosi cambino il titolo nominale del proprio biglietto. Ognuno, tuttavia, ha la possibilità e la libertà di vendere il proprio tagliando senza che nessuno possa intervenire.

TRADING – E così la partita con i Wolwes si è trasformata in una sorta di trading. Il titolo d’ingresso, infatti, è variabilissimo. A quattro mesi dal “d-day” della storia del Merseyside, si aprono diversi scenari. Il primo, catastrofico: il Liverpool potrebbe essere rimontato e non vincere il titolo. Il secondo, beffardo: i Reds potrebbero vincere lo scudetto anche con due giornate d’anticipo, quindi la sfida con i Wolves perderebbe senso intrinseco. L’ultima ipotesi è quella della “proporzionale”: il prezzo dei biglietti lieviterà in relazione alla classifica. Se rimanesse lo status quo, ciò che a gennaio si paga 6000 potrebbe costare, a maggio, anche il doppio. Ai tifosi l’ardua scelta...