Liverpool, progetto per ridurre Anfield a 12500 posti: “Vogliamo accogliere i tifosi in sicurezza”

I Campioni d’Inghilterra danno appuntamento ai propri tifosi in primavera

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool dà appuntamento ai propri tifosi in primavera. Come riportato dal Liverpoolecho, il club Campione d’Inghilterra sta intensificando i preparativi per il ritorno dei tifosi ad Anfield che non sarà così vicino come preventivato, considerando il giro di vite del governo che, dopo la crescita della curva dei contagi, ha deciso di prorogare l’apertura degli stadi di Premier nel prossimo marzi.

DISTANZIAMENTO  – Il Liverpool aveva inizialmente riservato, in vista della sfida con lo Sheffield United, il ritorno di circa 12.500 spettatori. E la società ha confermato che sta portando avanti i propri progetti, che potrebbero comportare l’uso della tecnologia per generare l’ingresso ad Anfield senza stampare fisicamente il biglietto. Il club ha riassunto i propri propositi in un comunicato. “Ci si aspettava che le partite si sarebbero svolte a porte chiuse almeno fino a ottobre e che ci fosse la possibilità di una parziale riapertura in linea con il distanziamento sociale. Questo piano è stato rinviato a causa dell’aumento dei casi di COVID-19 a livello nazionale. Tuttavia, poiché la situazione continua a evolversi e rimane soggetta a cambiamenti, stiamo continuando a lavorare sodo per garantire che quando sarà il momento giusto per il ritorno degli spettatori, saremo nella migliore posizione possibile per accogliere i fan ad Anfield”.

SICUREZZA – La priorità è tutelare la salute pubblica. “Ci stiamo assicurando di garantire un ambiente sicuro per tutti i presenti. Stiamo attualmente lavorando a una serie di nuovi processi e sistemi che ci consentiranno di essere adeguatamente preparati per accogliere i fan ad Anfield nel modo più sicuro ed efficiente possibile, quando le linee guida del governo ce lo potranno permettere. Continueremo a tenere aggiornati i tifosi su tutti gli sviluppi della stagione 2020-21 e vi ringraziamo per la vostra pazienza e comprensione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy