Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Liverani: “Vittoria meritata. Saponara vittima dei luoghi comuni. Lapadula si esalta nella lotta”

Il Lecce centra la seconda vittoria consecutiva con il Napoli: una vittoria che permette ai salentini di guardare al futuro con ottimismo.

Redazione Il Posticipo

Il Lecce si conferma una squadra da trasferta e viola a sorpresa il San Paolo. Un segnale importantissimo di continuità. La squadra ha mostrato il carattere oltre che il solito calcio coraggioso. Una vittoria che assume un valore enorme, anche in funzione dei risultati maturati sugli altri campi.

GIOIA - Il Lecce ha vinto per la seconda volta nella sua storia a Napoli e si mantiene in linea di galleggiamento: Liverani a fine partita non nasconde la propria soddisfazione ai microfoni di Sky Sport. "Abbiami subito i primi venti venticinque minuti la pressione del Napoli senza riuscire a giocare il nostro calcio. Poi siamo usciti con il palleggio abbiamo preso coraggio e da lì abbiamo messo in difficoltà una squadra forte che, se la fai correre indietro, va in difficoltà. Dopo il gol del pareggio del Napoli, paradossalmente, tutto è riuscito più facile"

PERSONALITÀ - I nuovi innesti hanno cambiato il volto e dato fiducia a chi c'era. "I nuovi hanno aggiunto qualcosa a un gruppo che era cresciuto e aveva messo forza e intensità sino a dicembre. Il pensiero di vedere Mancosu che subentra, quando fino a ieri avevo paura che gli venisse la febbre, significa che possiamo combattere per la salvezza. Saponara è vittima dei soliti luoghi comuni. Lo definivano lunatico, ma è solo sensibile. Oggi con il 4-2-3-1 abbiamo cercato di togliere corsie esterne. Le idee possono essere aiutate da chi sa fare calcio. I giocatori determinano i numeri, l'allenatore le scelte. Chi interpreta però è sempre il calciatore e senza qualità è dura fare calcio propositivo. Lapadula? Si esalta nella lotta. Gioca come si allena. A volte gli chiedo di sprecare meno energie. Deve imparare a correre meglio ma ha una fame che serve a una squadra come la nostra. Un giocatore fondamentale".