Liverani: “Siamo felici, dobbiamo essere bravi a sfruttare il momento”

Liverani: “Siamo felici, dobbiamo essere bravi a sfruttare il momento”

Il tecnico del Lecce, espulso durante il match, elogia la sua squadra per l’atteggiamento messo in campo contro il Milan. Due volte sotto, due volte capaci di raggiungere il pari.

di Redazione Il Posticipo

Calderoni gela San Siro e rovina l’esordio di Pioli. E al suo secondo tentativo, Liverani riesce a far punti a San Siro. Curiosamente, il tecnico del Lecce ha esordito in serie A e tenuto a battesimo anche i tecnici esordienti di Inter e Milan. Contro i nerazzurri è andata male. Molto meglio contro i rossoneri. Il Lecce è sempre rimasto in partita giocando come doveva e poteva. Sfruttando gli episodi a favore.

ATTEGGIAMENTO – Del Lecce è piaciuto l’atteggiamento. Comunque mai rinunciatario. Non poteva pensare di dominare il match, ma neanche si è consegnato. Anzi. Una partita di contenimento, pungendo e facendo molto male ai rossoneri. Il tecnico analizza così la sfida ai microfoni di Sky Sport. “Siamo felici, per noi questa stagione è una sofferenza. Abbiamo intrapreso un percorso che ci porteremo dietro sino all’ultima giornata. Le individualità del Milan sono superiori. Non mi è piaciuto perdere molti palloni in uscita, così la difesa va in difficoltà“.

GIOCO – Fra le squadre che lottano per salvarsi, il Lecce ha un impianto di gioco ampiamente riconoscibile. Non rinuncia mai all’idea di proporre la propria idea di calcio. E alla fine i risultati pagano: “Noi lavoriamo sapendo che in 90′ si giocano più partite e ci sono momenti in cui quando hai il pallino devi essere bravo a sfruttarlo. Non esistono squadre che controllano sempre il match. Noi possiamo essere organizzati, creare problemi agli altri restando lucidi e capendo, nelle pieghe della partita, quando colpire. Abbiamo preso gol in superiorità numerica. Evidentemente dobbiamo lavorare e migliorare. Mi piace comunque l’idea che questa squadra lotti sino alla fine. Nella seconda parte del calendario abbiamo gli scontri diretti, vediamo dove saremo alla fine del girone d’andata“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy