Liverani: “Servivano punti. La squadra è unita, ma mi aspetto un centrale e un esterno”

Primi tre punti per il Parma contro il Verona.

di Redazione Il Posticipo

Il Parma trova un pizzico di serenità prima della sosta. Basta un gol di Kurtic  dopo pochissimi secondi di gioco per decidere la sfida con il Verona e lanciare gli emiliani verso la prima vittoria in campionato. Liverani analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PUNTI – Partita da non raccontare ai nipotini. Gli si spiegherà che a volte servono i punti. “Oggi era importante portare a casa la vittoria. Non credo che in 20 giorni sia possibile fare di più cambiando società, allenatore e direttore. Era normale sbandare un po’ ma i ragazzi hanno mostrato grande attaccamento. L’importante era vincere, poi sfrutteremo la sosta per amalgamarci con i nuovi. Abbiamo giocatori che ci permettono un certo tipo di calcio ma non si va sempre e solo dritto. Occorre imparare a giocare non sempre e solo in verticale ma saper palleggiare e gestire il pallone”

DIFESA – La squadra è apparsa finalmente organizzata dietro. Pronti, via, gol e poi alla fine 1-0. “La squadra ha le caratteristiche per difendere bene. Però quando il mercato sarà finito ci sarà uno scatto mentale in più, diverso, perché sapremo chi siamo e con chi viaggeremo, tutti insieme, sino alla fine del campionato”. Squadra ancora da completare: diversi volti nuovi. “Ci servono anche altri profili, ma c’è una grande e bella sintonia. Evidentemente non è facile fare mercato in questo momento, mi fido però dello scouting. Mi mancano un difensore e un esterno. Darmian è stato comunque protagonista di un bel gesto. Nonostante le visite con l’Inter si è messo a disposizione. Credo che dopo la sosta lavoreremo con il gruppo definitivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy