Liverani: “Serviranno testa e cuore. Pensiamo a vincere e poi vediamo. Non esistono partite facili”

Liverani: “Serviranno testa e cuore. Pensiamo a vincere e poi vediamo. Non esistono partite facili”

Lecce, ultima chiamata per la salvezza. Occorre vincere e poi sperare.

di Redazione Il Posticipo

Lecce ultima spiaggia, nel senso più pieno del termine. Dopo la sfida con il Parma non ci sarà un domani. Liverani anticipa la sfida in conferenza stampa. Le sue parole sono tratte dal sito ufficiale del club.

SOSTANZA – Il Lecce è tornato prepotentemente in corsa. “Nelle ultime tre trasferte abbiamo sempre sfoderato grandi prestazioni. La squadra meritava di più anche con il Cagliari, a Bologna e a Genova. Udine era l’ultima possibilità di potere rimanere appesi alla categoria e i ragazzi ci hanno messo qualcosa in più dal punto di vista fisico e mentale e hanno raggiunto una vittoria che ci permette di sperare”.  Come promesso, il Lecce lotta sino all’ultimo. “Non dipende soltanto da noi, dobbiamo vincere e aspettare il risultato di un altro campo che darà il verdetto finale”. Lecce e Genoa affrontano squadre già salve. “Le partite vanno giocate tutte a prescindere da chi si incontra. Ognuno deve guardare il proprio. Il campionato ha detto che tutte le sfide sono difficili da vincere. Guardo solo a cosa succederà in campo”.

CUORE – La ricetta per la salvezza è semplice. “Io credo che il cuore e la testa siano le componenti principali. Questa è come una finale, bisogna mettere il massimo impegno per centrare il risultato e poi vediamo cosa succede. Non abbiamo tantissime alternative. Cerchiamo di recuperare più calciatori possibili, ma chiunque andrà in campo giocherà la partita della vita. Non ho dubbi al riguardo. Non so però se basterà”. Grande assente, anche il pubblico. Lecce si è stretta attorno al Lecce. “Per noi il post lockdown è stato negativo. E non avere la spinta dei nostri 20mila abbonati è stato pesante. Purtroppo ce ne dobbiamo fare una ragione, ma la serie A è un patrimonio di tutta la città che va difeso sperando che si possa mantenere. Mi fa piacere per i ragazzi che la città creda tanto in loro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy