Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Liverani: “Questa squadra non merita la retrocessione. L’episodio in area del Bologna andava rivisto, ci giochiamo molto…”

Il Lecce si suicida a Bologna e trova una sconfitta che rischia di condannarlo alla serie B.

Redazione Il Posticipo

Il Lecce si suicida a Bologna e trova una sconfitta che rischia di condannarlo alla serie B. Era una partita da vincere, ma la squadra salentina non è stata capace, come spesso le è accaduto di concretizzare le occasioni da rete. Liverani analizza la sfida ai microfoni di DAZN.

EPISODIO - Il gol del Bologna arriva da un braccio largo in area emiliana. "Vorrei rivedere l'episodio perché per noi è un dispiacere. Ho visto rigori assegnati per molto meno. Noi non abbiamo la rosa per giocare ogni tre giorni. Ci giochiamo molto, credo che almeno andava rivisto, ma questa è una stagione un po' così, ma con i se e i ma non si fa molto, anche perché abbiamo sbagliato molto". Il Lecce cerca di giocarsela sempre e comunque, ma con troppe sbavature. 31 partite consecutive subendo gol è troppo. "L'approccio alla gara è stato difficile, siamo andati sotto di due reti senza fare nulla. Abbiamo riordinato le idee e giocato in modo straordinario. Traverse, salvataggi sulla linea, spesso abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio. Ci caratterizzano alcuni errori. La squadra ha creato tanto e meritavamo qualcosa in più. Ringrazio tutti i ragazzi ma per cambiare le partite, non abbiamo alternative. Lì davanti non avevo nessuno. Altri giocatori riescono a cambiare quattro o cinque giocatori.

PERCORSO - Liverani ha chiesto nove punti su dodici nelle ultime quattro. Aritmeticamente è tutto alla portata. "Faccio fatica a dire qualcosa alla squadra. In tre partite abbiamo preso solo un punto, ma ci credo molto, perché ho fiducia nel calcio. Ci crederò sino all'ultimo secondo. Retrocedere sarebbe un grande dispiacere, la squadra non se lo merita per la qualità, ma il calcio ha dei verdetti e se così sarà dovremmo accettarlo".