Liverani: “Orgoglioso dei miei. Inter attaccata alla Juve, ma i bianconeri sono avanti”

Liverani: “Orgoglioso dei miei. Inter attaccata alla Juve, ma i bianconeri sono avanti”

Lecce coraggioso, che non ha rinunciato a giocare contro l’Inter ed esce a testa altissima dallo scontro con i nerazzurri. E così riesce a fermare sia l’Inter che i bianconeri.

di Redazione Il Posticipo

Lecce coraggioso, che non ha rinunciato a giocare contro l’Inter ed esce a testa altissima dallo scontro con i nerazzurri. All’andata, non c’era mai stata partita. Al Via del Mare il vento è cambiato ed ha soffiato alle spalle di una squadra che ha mostrato quel carattere necessario per chi va a caccia di punti salvezza.

PERSONALITÀ – Liverani ha sempre rimproverato la “scelta” e, a volte, la mancanza di personalità dei suoi ragazzi. Questa volta può essere soddisfatto. Il Lecce ha fermato, in casa, Inter e Juventus. Mica male. La sua analisi ai microfoni di Sky Sport: “Credo che la squadra abbia giocato una grande partita. Ha creato problemi a una squadra che concede molto poco. Per i nostri valori abbiamo concesso il giusto e creato tanto. Il risultato premia i ragazzi che hanno passato momenti difficili, poi uno migliore, poi qualche difficoltà. Non ho mai cercato alibi, ma le assenze non hanno alzato la competizione durante la settimana e ne abbiamo risentito”.

MERCATO – Resta una squadra da correggere per centrare l’obiettivo salvezza. ” Questo gruppo, quando si è allenato tutto insieme e con l’intensità per giocarsi il posto.  Il mercato è chiaro. I tempi non sono velocissimi, ma abbiamo inquadrato le caratteristiche di chi deve arrivare. Un doppione per ruolo più o meno alla stesso livello, in modo da alzare la competitività.  Ci sono tipi di giocatori che bastano a loro stessi. Noi lottiamo per sopravvivere, quindi la competizione è fondamentale. Posso incidere più nella settimana che nei 90′.  Inter e Juve? Ho le idee abbastanza chiare. L’Inter ha colmato il gap e sta attaccata. La Juventus è avanti nella totalità della rosa”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy