De Ligt, il web sentenzia: “Le certezze dalla vita: la morte, le tasse… e il tocco di mano dell’olandese” poi ironizza . “Segna anche”

De Ligt, il web sentenzia: “Le certezze dalla vita: la morte, le tasse… e il tocco di mano dell’olandese” poi ironizza . “Segna anche”

Undicesimo minuto del Derby della Mole. De Ligt tocca (ancora una volta) con il braccio il pallone in area di rigore, ma Doveri lascia proseguire. Il direttore di gara non assegna il penalty e non viene richiamato dal VAR. Quanto basta per scatenare il ciclone mediatico sul web. Poi però arriva anche il gol…

di Redazione Il Posticipo

Undicesimo minuto del Derby della Mole. De Ligt tocca (ancora una volta) con il braccio il pallone in area di rigore, ma Doveri lascia proseguire. Il direttore di gara non assegna il penalty e non viene richiamato dal VAR. Evidentemente il braccio del difensore olandese è considerato vicino al corpo. Una decisione che è contestata aspramente dal Torino. E che scatena un ciclone mediatico sul web. Poi però arriva anche il gol. E Fra il serio e il faceto, ormai, sembra quasi una abitudine che il difensore olandese sia al centro di episodi da moviola. In campo e… fuori. E che la sua pericolosità, anche in area di rigore avversaria sia conclamata…

Alcuni tifosi bianconeri sembrano ormai rassegnati all’ineluttabile. L’intervento di mano o di braccio  di De Ligt, ormai è una certezza…

 

 

 

 

 

 

 

arrivano anche i primi commenti dall’estero. C’è chi si domanda se il difensore olandese possa aver cambiato ruolo e giocare in porta… considerando che usa più le mani della testa…

 

 

 

 

e anche in Italia l’ironia si spreca… fra interpretazioni del regolamento, foto, commenti e… pallavolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poi però succede quello che in pochi si aspettano. De Ligt lasciato piuttosto solo in mezzo all’area di rigore del Torino riceve una sponda ed è perfetto per tempismo, nel mettere la palla in rete. Juventus in vantaggio, proprio con la girata del difensore olandese. 1-0. Finisce così. De Ligt uomo derby.  E tutto si capovolge… ma sempre nel segno dell’ironia.

 

“Meglio in attacco che in difesa”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qualcuno invece ne prende anche le difese, in modo serio, “confessando” anche una fede al netto della neutralità. De Ligt è un buon giocatore, parola di… milanista. E c’è anche chi ritiene che la vittoria della Juventus, al netto dell’episodio, sia netta per quanto si è visto in campo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy