L’Istanbul Basaksehir ufficializza l’acquisto di… una Tartaruga Ninja

L’Istanbul Basaksehir ufficializza l’acquisto di… una Tartaruga Ninja

L’Istanbul Basaksehir, annuncia di aver acquisito il cartellino di… una Tartaruga Ninja: Raffaello. Ma è Rafael…

di Redazione Il Posticipo

Nella propria squadra ognuno vorrebbe avere la possibilità di portare un eroe. Non sarà uno dei campionati più seguiti in assoluto ma in questo ambito la Süper Lig turca si prende una bella rivincita grazie all’Istanbul Basaksehir. La squadra di Erdogan annuncia di aver acquisito il cartellino di… una Tartaruga Ninja: Raffaello. Acquisito dal Lione e presentato con tanto di maschera.

TARTARUGA – L’Istanbul Basaksehir decide di annunciare la firma dell’ex terzino del Lione Rafael con un video fuori dall’ordinario. La scena si apre nello spogliatoio dello stadio Fatih Terim. L’inquadratura immortala un primo piano della… tartaruga del calciatore mentre si infila la maglia arancione. Il giocatore si prepara a entrare in campo, esce dallo spogliatoio e si avvia verso il tunnel. Percorre infine l’ultima parte, quella che dà sulle scalette. E nel momento di entrare in campo campo, la telecamera alle sue spalle mostra quello che, per il momento, è il giocatore in incognito.

ANCHE LA SIGLA – Davanti alle scalette, l’ignoto tende le braccia stringendo tra le mani le estremità di una fascetta rossa. Cosa vorrà mai dire? Sembra bendarsi. Poi procede verso il campo. Alla fine si gira e si vede Rafael con la mascherina rossa di Raffaello delle Tartarughe Ninja. Il suggerimento, se non fosse chiaro, arriva già dall’inizio del video che comincia con la sigla del cartone animato (versione inglese). Insomma, una soluzione simpatica e di certo non ordinaria quella trovata per presentare ai suoi tifosi il loro nuovo numero 4. I campioni di Turchia potranno contare su un giocatore di esperienza come Rafael e questo innesto non potrà che fare bene ai campioni in carica del campionato. Certo, ora mancano Leonardo (che ha smesso di giocare da un po’ ed è il Ds del PSG), Donatello e Michelangelo ma ci sarà tempo e modo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy