Lipsia, nuova regola: vietato volare a New York e Parigi…

Lipsia, nuova regola: vietato volare a New York e Parigi…

Giro di vite del club tedesco per i suoi tesserati. Nei giorni liberi, non gli sarà permesso prendere un aereo per New York o Parigi, mete favorite di diversi calciatori per svago o shopping. I viaggi sono faticosi…

di Redazione Il Posticipo

Lipsia, vietato volare. Specialmente se il viaggio è di piacere e legato ad attività faticose come lo shopping. La società tedesca opera un giro di vite sul regolamento interno della squadra. Banditi voli per destinazioni come New York e Parigi. Una scelta precisa, dettata dalla necessità di mantenere alta concentrazione e forma fisica.

NEIN – La curiosa decisione, pubblicata da AS, è spiegata dal dirigente Markus Kroesche che ha fornito la sua spiegazione dei fatti alla Bild. “Non ci piace che i giocatori prendano l’abitudine di trascorrere i loro giorni di riposo lontano dalla città in una normale settimana di allenamento. Ciò provoca stress e sovraccarico. Cerchiamo di far capire ai giocatori che i giorni liberi sono momenti da dedicare al riposo e al recupero, piuttosto che ad un’opportunità per fare shopping a Parigi o New York “.

FATICA – Il motivo, ovviamente, è legato allo stress. Troppa fatica salire e scendere da un aereo nei giorni liberi. Stanchezza e stress che potrebbero provare ulteriormente i muscoli, già messi a dura prova dagli intensi allenamenti settimanali. Del resto, di trasferte, se ne fanno parecchie già durante l’anno e, dal punto di vista della dirigenza, non è il caso di accumulare ulteriore ore di fuso orario o di shopping sfrenato. Resta da capire come la prenderanno i giocatori: magari qualcuno aveva già prenotato. Le alternative, comunque, sono due: cercare di farsi rimborsare i soldi del biglietto. Oppure rassegnarsi: in fondo, con lo shopping on line, che bisogno c’è di andare a Parigi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy