Lione, Depay mette da parte l’amicizia: “Orgoglioso di De Ligt ma devo batterlo”

L’olandese torna in tempo per creare qualche grattacapo al suo amico. Sul campo, niente sconti.

di Redazione Il Posticipo

Depay viva la sincerità. L’olandese è tornato in tempo per creare qualche grattacapo al suo amico De Ligt e non ha problemi ad ammetterlo. Sul campo, niente sconti. Il calciatore olandese ha parlato in conferenza stampa prima dlela sfida con i bianconeri.

RIENTRO – L’infortunio è ormai dimenticato. “Ho giocato già qualche partita e penso di essere in buone condizioni. Questa è una partita molto particolare, sicuramente diversa rispetto alle altre. Dobbiamo abituarci a giocare senza pubblico, ma mi sento in forma. Ho provato ottime sensazioni nel rientrare in gruppo dopo l’infortunio e anche la squadra ha giocato molto bene contro il PSG. Ci siamo dimostrati competitivi al loro livello. Contro la Juventus però si gioca un’altra partita e dovremo fare tutti del nostro meglio”. Garcia conta anche sulla sua leadership “Mi limito ad aiutare la squadra, e credo, sinora, di esserci riuscito anche abbastanza bene. Io posso imparare dai miei compagni e loro da me, cerco di fare bene il ruolo che mi ha affidato il mister”.

DE LIGT – Il rientro, giusto in tempo per affrontare l’amico De Ligt. “Posso giocare in diverse posizioni, ma preferisco a centrocampo in modo da poter toccare tanti palloni. Abbiamo lavorato in questa direzione, cerco di fare del mio meglio per il bene della squadra. Con De Ligt, durante il periodo di Lockdown ci siamo visti in Olanda, abbiamo parlato un po’ ed entrambi speravamo di rivederci molto presto”. Il momento è arrivato. “Sono molto orgoglioso di lui, ha giocato una grande prima stagione alla Juventus, ma domani, in campo, saremo avversari”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy