L’Inghilterra vince…con l’inganno. Ward-Prowse fa la buchetta sul rigore e Keane non ci sta: “Non è regolare!”

L’Inghilterra vince…con l’inganno. Ward-Prowse fa la buchetta sul rigore e Keane non ci sta: “Non è regolare!”

La vendetta dell’Inghilterra sull’Islanda arriva quattro anni dopo, ma il centrocampista del Southampton ci mette…il piede e fa sbagliare un rigore agli avversari. Per la rabbia di Roy Keane…

di Redazione Il Posticipo

Quattro anni dopo, la vendetta è servita, ma non certo come se la aspettavano gli inglesi. A Euro 2016  l’Islanda aveva sorpreso il mondo e soprattutto aveva fatto fare una figuraccia ai Maestri. Guidati da un dentista e spinti da un popolo intero (e da tutti i tifosi neutrali), gli scandinavi si erano arrampicati fino ai quarti di finale della competizione continentale, eliminando agli ottavi proprio i Tre Leoni. Che quattro anni dopo, con una squadra giovane e piena di talento, speravano di prendersi la rivincita nella partita di Nations League. Missione compiuta, ma vittoria inglese ai punti e volendo anche… con l’inganno.

RIGORE – Il match finisce 0-1, con rete su calcio di rigore di Sterling al novantesimo. Ma il rischio della figuraccia non è svanito quando l’attaccante del Manchester City ha segnato il penalty, perché attimi prima del fischio finale arriva un rigore anche per gli islandesi. Ma, come racconta Goal, l’ex Pescara Bjarnason sbaglia…per colpa di Ward-Prowse. Il centrocampista inglese tira fuori un colpo a sorpresa dal repertorio…di Maspero. Ed esattamente come il calciatore del Torino fece in un leggendario derby, facendo sbagliare il rigore a Salas, il giocatore del Southampton si avvicina al dischetto e crea la più classica delle buchette. L’islandese non se ne accorge e…spedisce il pallone in orbita, condannando i suoi alla sconfitta.

KEANE – Un colpo di genio per gli inglesi, un comportamento non proprio sportivo per gli altri. E a guidare la carica c’è, neanche a dirlo, l’irlandese più famoso del calcio di Sua Maestà, Roy Keane. Dai microfoni di ITV, l’ex centrocampista dello United se l’è presa con Ward-Prowse, che invece era stato…lodato dall’ex Arsenal Ian Wright: “Questo è un furto, non sono cose che vorrei mai vedere. E comunque non è regolamentare”. Anche se Bjarnason ci ha messo del suo e Keane lo aveva notato, commentando così l’atteggiamento dell’islandese nel prepartita: “Ha un atteggiamento che non mi piace, è troppo tranquillo, sembra che stia per prendere il taxi, non per giocare una partita”. Sarà forse per questo che non si è accorto della buca?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy