Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’incredibile PSG: a gennaio deve rientrare di 100 milioni di euro ma…ne spende altri 40!

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Anche i ricchi devono fare i conti... con i conti. E persino il PSG non fa eccezione. Il club deve rientrare di un centinaio di milioni di euro a gennaio, ma mentre non riesce a vendere gli esuberi...spende per riscattare Nuno Mendes!

Redazione Il Posticipo

Anche i ricchi devono fare i conti... con i conti. E persino il Paris Saint-Germain non fa eccezione. Come riportato dall'Equipe, il PSG ha incassato a malapena nove milioni di euro dalle cessioni durante il mercato estivo. A gennaio dovrebbero dunque entrare almeno 100 milioni per non costringere Qatar Sports Investments a iniettare capitali nel club. Ma nonostante questo, i transalpini sono pronti a mettere altri quaranta milioni...dalla parte delle uscite.

NUNO MENDES - Il mercato estivo, del resto, è stato all'insegna del risparmio, almeno per quanto riguarda i cartellini. L'unico che sia stato pagato (e anche subito) è Hakimi, costato oltre 60 milioni, ma per il resto il PSG ha fatto la spesa a parametro zero. Certo, gli ingaggi di Messi, Sergio Ramos, Donnarumma e Wijnaldum non sono bruscolini, ma almeno per portarli a Parigi non è servito dare soldi a nessuno. Così come per Nuno Mendes, il terzino portoghese arrivato in prestito con diritto di riscatto. Ed ecco qui i 40 milioni che ballano: AS spiega che Pochettino e la società sono stati particolarmente convinti dal lusitano e vogliono trasformare il trasferimento in definitivo il prima possibile, alla faccia...dei soldi da recuperare.

CESSIONI DIFFICILI - Del resto, nelle idee del PSG di nomi da cui ricavare qualcosa ce ne sono eccome. In...vetrina ci sono Rafinha, Mauro Icardi , Layvin Kurzawa, Abdou Diallo, Thilo Kehrer e Julian Draxler, tutti più o meno calciatori che dovrebbero avere parecchio mercato. Ecco, il problema è il condizionale, perchè al momento attuale di questi calciatori il più vicino alla cessione è Rafinha, che però andrebbe alla Real Sociedad solo in prestito, facendo perlomeno risparmiare sul suo ingaggio. Kurzawa pare intenzionato a mettersi di traverso e a ricevere lo stipendio fino al 2024, quando scadrà il suo contratto. Diallo e Kehrer hanno estimatori, ma il PSG non può aspettarsi di fare troppi incassi con due calciatori che sono poco utili al club. Discorso diverso per Draxler e Icardi, che sono richiesti ma che si portano dietro ingaggi pesantissimi. Dunque, Leonardo deve lavorare sodo per rientrare dei soldi necessari. Senza considerare che ora ai suoi conti vanno aggiunti giusto...una quarantina di milioni in più!