L’incredibile Odriozola: per il terzino del Bayern due scudetti e una Champions League…in una sola stagione e con 10 partite!

L’incredibile Odriozola: per il terzino del Bayern due scudetti e una Champions League…in una sola stagione e con 10 partite!

Álvaro Odriozola, serial winner. Il terzino del Bayern Monaco ha giocato una manciata di partite nella cavalcata trionfale in Bundesliga della squadra di Flick, ma ha anche preso parte alla vittoria in Liga del Real Madrid. E ora con la nottata di Lisbona lo spagnolo termina una stagione…perfetta.

di Redazione Il Posticipo

Nel calcio c’è chi vince e c’è chi perde. In ogni competizione, solo una squadra può sollevare il trofeo e festeggiare, mentre per tutti gli altri non resta altra opzione che sperare di poterci riprovare nella stagione successiva. Eppure c’è chi, per qualche strano motivo, sembra attirare i trionfi. Si potrebbe pensare a Coman, il match winner di Lisbona, che da quando ha cominciato a giocare a livello professionistico ha sempre vinto lo scudetto. Ma c’è un compagno di squadra del transalpino che, paradossalmente, ha avuto un’annata migliore della sua, considerando che ha vinto il Triplete con i bavaresi…ma anche il campionato spagnolo.

SERIAL WINNER – Il serial winner è Álvaro Odriozola, terzino del Bayern Monaco dallo scorso gennaio. Lo spagnolo è arrivato all’Allianz giusto in tempo per vivere il lockdown in Germania e giocare una manciata di partite nella cavalcata trionfale in Bundesliga della squadra di Flick. Tre partite, che però gli sono valse il titolo di campione di Germania, al pari di gente come Neuer e Lewandowski, calciatori che se non le hanno giocate tutte…poco ci manca. Abbastanza per far infuriare chi in altre squadre si è visto privato del titolo nella propria bacheca personale perchè non ha giocato abbastanza minuti. Ma Odriozola non è stato soddisfatto e…ha concesso indirettamente il bis con la vittoria del Real Madrid in Liga.

CHAMPIONS – E siccome evidentemente questa stagione, nonostante poche presenze (10 in totale), è magica, arriva anche la notte di Lisbona. Odriozola la vive seduto in tribuna con i compagni, non entra perchè insomma, tra Kimmich e Davies è complicato immaginare che Flick possa decidere di cambiare qualcuno sulle fasce, ma intanto, quando Ceferin e compagni consegnano le medaglie, lui spunta di nuovo. Il tutto grazie ai 19 minuti del 4-1 al ritorno dei quarti contro il Chelsea, in cui il terzino ha anche trovato il tempo di regalare un assist, neanche a dirlo a Lewandowski. Insomma, un trofeo ogni due partite e mezza. Roba che se lo spagnolo avesse comprato il biglietto della lotteria, in questa stagione…avrebbe vinto anche quella!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy