L’incontentabile Pep: stravince il derby ma…litiga con Sterling

Come festeggia Pep Guardiola una vittoria abbastanza netta contro i rivali cittadini e contro la sua nemesi Mourinho? Andando a rimproverare Sterling subito dopo il fischio finale, con annesso acceso scambio di opinioni.

di Redazione Il Posticipo

Canta l’Etihad, anche se comincia solo quando segna Gundogan, perchè contro questo United meglio aspettare il fischio finale o almeno un buon vantaggio prima di far festa. Però i numeri del derby di Manchester, che il City porta a casa per 3-1, parlando decisamente chiaro. Tutte le statistiche a favore della squadra di Guardiola, esclusa quella dei falli. Gli uomini di Mourinho hanno fatto poco, anche se sono rimasti attaccati al match fino a pochi minuti dalla fine. E Pep e i suoi sono stati costretti a mantenere alta la concentrazione e a non perdersi troppo in preziosismi. Cosa che, secondo il tecnico, qualcuno non ha fatto.

RIMPROVERO – Qualcuno a caso? No, Raheem Sterling, che ha fatto impazzire lo United con la sua velocità e il suo allenatore con qualche scelta discutibile quando era in possesso di palla. E come riporta il Mirror, mentre tutti quanti festeggiavano la fine della partita, lui e Pep…discutevano a metà campo. Il risultato non ha distratto abbastanza il catalano, che al triplice fischio è corso verso l’inglese per dirgliene quattro. Motivo? In Inghilterra lo chiamano “showboating”, quella tendenza a dare spettacolo piuttosto che a giocare per la squadra e in maniera logica e razionale. Un esempio? Perdersi in dribbling senza senso durante una ripartenza, invece che passare a un compagno libero.

IL MIGLIORE – Qualcosa che dopo un 3-1 contro gli acerrimi rivali potrebbe passare in cavalleria. Ma non se in panchina c’è Guardiola, che non dimentica neanche per un secondo il suo ruolo di…maestro di calcio. E quindi, mentre a tutti i suoi giocatori il catalano ha stretto la mano, con Sterling c’è stato uno scambio di opinioni. L’inglese non pare aver apprezzato parecchio e Guardiola ha cercato di calmarlo con metodi poco ortofodossi: un bell’abbraccio, da cui il numero sette che sembra volersi divincolare. E i tifosi? Hanno apprezzato le scintille, perchè sono una di quelle piccole cose che fanno la differenza. “Guardate Guardiola come va a riprendere Sterling, ecco perchè è il migliore”. E il risultato conferma. Sterling, con tutta probabilità, se ne farà una ragione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy