calcio

L’incontentabile Guardiola spiazza tutti: “Non sono mai felice con questi giocatori!”

(Photo by Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images)

Vincere con più gol di scarto senza subirne neanche uno: una combinazione che renderebbe felici molti allenatori sulla terra, ma non il tecnico catalano. Dopo la vittoria sul campo dell'Huddersflield l'allenatore del City ha lasciato tutti di...

Redazione Il Posticipo

Mettete insieme di urgenze: da un lato dover tenere il passo di un tedesco che sembra aver messo la quinta, dall'altro ricercare sempre la bellezza. Ne esce lo stato d'animo attuale di Pep Guardiola, tecnico del Manchester City vincitore dell'ultima Premier League a suon di record con tanta paura però di vedersela soffiare di mano quest'anno. La vittoria dei Citizens nello scontro diretto con il Liverpool capolista è servito a riaprire il discorso in testa alla classifica, ma il divario tra prima e seconda è ancora di 4 punti dopo 23 partite. Numeri che impongono all'inseguitore una marcia serrata: Guardiola lo sa bene e non lo manda a dire ai suoi giocatori...

PEP INCONTENTABILE - Danilo nel primo, Sterling e Sané nella ripresa: 3-0 in casa dell'Huddersfield e la corsa continua. Sulla carta niente di più soddisfacente... se non ti chiami Pep Guardiola ovviamente! Le dichiarazioni del tecnico catalano ai microfoni di Sky Sports hanno spiazzato tutti: "Non sono mai contento di questi giocatori. Se avessimo giocato il secondo tempo come il primo sarebbe potuto accadere qualsiasi cosa. Non sono arrabbiato coi miei giocatori, sono onesto con loro e dico sempre quello che sento". In fondo Pep ha solo paura di Klopp...

NESSUN ERRORE - Forse il rimbrotto alla squadra sarebbe arrivato anche qualora fosse stata lei in testa alla classifica. A complicare le cose però c'è il ritmo serrato della squadra di Klopp: "Non possiamo perdere punti per strada se vogliamo restare incollati al Liverpool". Guardiola è convinto che i suoi possano migliorare ancora: "Che cosa hanno fatto questi ragazzi in 16 mesi o 17 mesi! Non possiamo dire che ci sia mancanza di intensità o che i miei giocatori non abbiano corso. Dobbiamo solo gestire alcuni concetti di gioco". Ma il segreto dei successi di Pep è proprio questo: non si accontenta mai... e quindi vince spesso!