Liga, Roures traccia le linee guida: “Se non si riparte, Barcellona campione”

Il socio fondatore e manager di Mediapro ha specificato come saranno trasmesse le partite in caso di porte chiuse ma prende anche in considerazione lo stop.

di Redazione Il Posticipo

Jaume Roures “incorona” il Barcellona campione di Spagna, qualora il campionato non riprendesse. Come riportato da AS, il  socio fondatore e manager di Mediapro ha anche specificato come saranno trasmesse le partite in caso di porte chiuse

GIUGNO – Roures ritiene che le condizioni per ripartire possano concretizzarsi nel prossimo giugno: “Se non ci saranno problemi, la Liga potrebbe iniziare alla fine di giugno in modo che la prossima stagione possa prendere il via il prossimo il 12-13 settembre. Lo sforzo di chiudere la Lega è finalizzato ad evitare ogni forma di problemi. Anche perché se la Federazione  ha già deciso chi va in Europa, con gli stessi criteri il Barça dovrebbe vincere la Liga. Credo però che il titolo non debba essere assegnato a tavolino”. A proposito di sentenze Roures non dimentica. “Abbiamo citato in giudizio Bartomeu e Barça come club. Se vinceremo a causa devolveremo i soldi in un rifugio per bambini”.

TV – Il dirigente ha anche parlato del futuro e spiegato come cambieranno le trasmissioni televisive: “La cosa principale è che dobbiamo mettere tutti i mezzi a nostra disposizione per chiudere il campionato garantendo la massima  sicurezza sanitaria. Non si giocherà a porte aperte e gli orari non saranno definiti. Potrebbe esserci calcio tutta la settimana, ad eccezione del lunedì, un giorno che già qualche tempo fra ha causato dei problemi”. Cambieranno anche immagini e audio. “Ci concentreremo maggiormente sul gioco e meno sugli spalti e cercheremo anche di lavorare sull’acustica provando a riprodurre i suoni da stadio. Ascolteremo anche cosa diranno i calciatori in campo. Il problema più grande è capire cosa succederà quando verrà realizzato un gol. Impossibile riprodurre quell’esplosione di gioia. Stiamo lavorando in modo che dal telefono o telecomando sia possibile interagire con la sfida in corso”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy