Libera repubblica di Manchester (United): a Old Trafford referendum tra i tifosi per la…Mourexit

Libera repubblica di Manchester (United): a Old Trafford referendum tra i tifosi per la…Mourexit

La sorte di Josè Mourinho sulla panchina del Manchester United è un argomento troppo importante per lasciare che se ne occupi solo la dirigenza del club. E quindi perchè non mettere un bel seggio fuori da Old Trafford e organizzare le votazioni, con tanto di campagna elettorale?

di Francesco Cavallini

Tu chiamala, se vuoi, Mourexit. Visto che con i referendum nel Regno Unito sembrano averci preso gusto, qualcuno ha giustamente pensato che la sorte di Josè Mourinho sulla panchina del Manchester United sia un argomento troppo importante per lasciare che se ne occupi solo la dirigenza del club. Nonostante sia nelle mani della ricchissima famiglia Glazer, la squadra resta comunque espressione di tantissimi tifosi, che nella questione vogliono dire la loro. E quindi perchè non mettere un bel seggio fuori da Old Trafford e organizzare le votazioni, con tanto di campagna elettorale? Sembra assurdo, ma è quel che sta succedendo sotto lo stadio dello United. E la Juventus può…influenzare le elezioni.

REFERENDUM – Già, perchè le urne rimarranno aperte fino alla fine del doppio impegno casalingo che attende i Red Devils. Prima il match contro il figliol prodigo Cristiano Ronaldo e poi la sfida all’Everton di domenica pomeriggio. Ovvio quindi che qualsiasi risultato contro la squadra di Allegri sia in grado di avere un certo peso nella questione. Ma la cosa migliore di tutta questa storia è…l’affluenza. Il referendum (ovviamente…solo consultivo) è stato infatti organizzato dalla testata The Sportsman, che è felicissima dei risultati. Considerando che lo United ha giocato a Londra nell’ultimo turno, il fatto che tra seggio reale e quello virtuale abbiano votato già migliaia di persone, con tanto di fila davanti alla…cabina come alle elezioni politiche, può lasciar presagire che quando ci saranno i due match il numero di votanti salirà in maniera esponenziale.

EXIT POLL – “Se l’affluenza prevista verrà confermata, potremmo essere di fronte alla più grande espressione di democrazia nella storia del calcio”, chiosa la testata inglese. E non mancano gli exit-poll, che al momento danno in vantaggio, seppur di poco, il partito del #MourinhoOut, e le intenzioni di voto. Dall’una e dall’altra parte. “Mourinho è finito, prima troviamo un accordo con Zidane è meglio è”, dichiara uno dei sostenitori della…Mourexit. Mentre dall’altro lato c’è chi trova altrove le responsabilità del faticoso inizio di stagione dello United… “È la dirigenza che deve andarsene, non Mourinho. È uno dei migliori allenatori del mondo e con un po’ più di soldi e di tempo può risolvere la situazione”. Ma di tempo ce n’è ancora? Dopo le prossime due partite ne sapremo di più. Per domenica sera, il campo avrà detto la sua, i tifosi anche e la dirigenza…chissà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy