Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’Holstein Kiel può far entrare i tifosi…ma non vuole: “Il calcio non deve avere un trattamento speciale”

KIEL, GERMANY - MAY 07: Janni Serra of Holstein Kiel celebrates with team mates Niklas Hauptmann, Hauke Wahl and Fin Bartels after scoring his team's fourth goal during the Second Bundesliga match between Holstein Kiel and FC St. Pauli at Holstein-Stadion on May 07, 2021 in Kiel, Germany. Sporting stadiums around Germany remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Martin Rose/Getty Images)

La squadra del porto dello Schleswig-Holstein sogna di arrivare per la prima volta nella sua storia a giocare in Bundesliga. E potrebbe giocare la partita decisiva con alcuni tifosi allo stadio, ma ha deciso di non farlo...

Redazione Il Posticipo

Da inizio 2020, quando la pandemia ha cominciato a fare capolino anche in Europa, nessuna parte della quotidianità delle persone è stata risparmiata. Anche lo sport, che sembrava una dimostrazione della capacità dell'essere umano di superare costantemente i propri limiti, si è dovuto fermare. E quando si è ripartiti, lo si è fatto senza pubblico. C'è voluto parecchio affinchè a una minima parte di spettatori fosse di nuovo ammessa negli impianti e la normalità è ancora molto lontana. Dunque, meglio accontentarsi di quello che si può fare al momento. A meno di non essere l'Holstein Kiel e di cambiare totalmente la percezione della questione. La squadra tedesca, che lotta per la promozione in Bundesliga, fa una mossa inattesa.

PROMOZIONE - Dopo aver eliminato il Bayern Monaco dalla Coppa di Germania, la squadra del porto dello Schleswig-Holstein sogna di arrivare per la prima volta nella sua storia a giocare con i grandi. Per farlo gli basterà vincere l'ultima partita di campionato, quella casalinga contro il Darmstadt. I tre punti sancirebbero la matematica promozione, mentre qualsiasi altro risultato rischia di costringere il club a giocarsi i playoff contro la terzultima della Bundesliga. Dunque, serve tutto il sostegno possibile alla squadra guidata da Ole Werner. Che in teoria potrebbe anche accogliere all'Holstein-Stadion un piccolo numero di supporter per la partita che può scrivere la storia del club. Ma, come racconta la NorddeutscherRundfunk, ha deciso di non farlo e per una ragione molto particolare.

 KIEL, GERMANY - MAY 04: Janni Serra of Holstein Kiel celebrates with Finn Porath after scoring his team's second goal during the Second Bundesliga match between Holstein Kiel and SV Sandhausen at Holstein-Stadion on May 04, 2021 in Kiel, Germany. Sporting stadiums around Germany remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Joern Pollex/Getty Images)

I MOTIVI - A spiegare i motivi di una simile decisione è il presidente Steffen Schneekloth. "Anche se il progetto di ripartenza del calcio tedesco prevede la possibilità di far entrare un numero limitato di spettatori, giocheremo l'ultima partita casalinga, quella con il Darmstadt, esattamente come abbiamo giocato all'Holstein-Stadion negli ultimi sette mesi". Quindi, senza spettatori. Perchè? Questione di...giustizia. "Il calcio professionistico non dovrebbe richiedere per se stesso un trattamento speciale nella società. Ci sono altri eventi in cui non è permesso l'ingresso agli spettatori e l'Holstein Kiel non vuole ricevere preferenze rispetto ad altri club sportivi nel paese. Anche in altri campionati o in altri sport c'è chi lotta per la promozione o per la salvezza", ha detto il numero uno del club. Che spera di poter riaccogliere i tifosi...direttamente in Bundesliga!