L’ex Barcellona Orlandi difende David Silva: “Ha fatto bene a scegliere la Real Sociedad, la Lazio gioca troppo all’italiana…”

L’ex Barcellona Orlandi difende David Silva: “Ha fatto bene a scegliere la Real Sociedad, la Lazio gioca troppo all’italiana…”

L’ex centrocampista è uno dei commentatori della Liga e ha parlato della decisione di una delle stelle della Premier League degli ultimi anni, David Silva, di tornare nel campionato spagnolo. E Orlandi dà ragione all’ex Manchester City nella sua scelta di preferire la Real Sociedad alla Lazio.

di Redazione Il Posticipo

Quello di Andrea Orlandi è un nome non molto celebre, almeno in Italia. Il calciatore spagnolo di chiare origini tricolori, però, in carriera ha giocato persino una partita nel Barcellona di Rijkaard, nello Swansea e ha racimolato anche una quarantina di presenze in Serie B con la maglia del Novara, prima di dover smettere per alcuni problemi cardiaci. In Inghilterra l’ex centrocampista è uno dei commentatori della Liga e ha parlato con Goal della decisione di una delle stelle della Premier League degli ultimi anni, David Silva, di tornare nel campionato spagnolo. E Orlandi dà ragione all’ex Manchester City nella sua scelta di preferire la Real Sociedad alla Lazio.

ITALIANA – “Credo che abbia preso la decisione giusta. Penso che abbia visto il modo in cui la Real Sociedad gioca e che abbia capito che è perfetto per lui. Guardate al gioco della Lazio, un 3-5-2, uno schema molto italiano. La Lazio colpisce gli avversari in contropiede, quindi Silva avrà pensato di poter essere utile, ma anche che avrebbe dovuto correre parecchio e cambiare il suo modo di giocare. E poi avrebbe dovuto abituarsi a un nuovo campionato, a nuove tipologie di allenamento, a un nuovo stile di vita”. Una scelta che il suo connazionale Pedro ha fatto, optando per la Roma, ma che il “Mago” evidentemente non si è sentito di affrontare nell’ultima fase della sua carriera.

CULTURA – E poi, spiega Orlandi, c’è anche una questione…di cultura, intesa come approccio al calcio. Meglio tornare a casa, in un mondo che Silva conosce bene. “In Italia, la cultura e la mentalità sono differenti, sono totalmente all’opposto di quelle delle squadre spagnole. La Real Sociedad era la scelta migliore per lui. Sapendo quanto si vive bene a San Sebastian, conoscendo il gioco della squadra, la struttura del club, il fatto che il centro sportivo sia spettacolare e che il club abbia appena costruito un nuovo stadio, c’erano tutti gli ingredienti affinchè la preferisse alla Lazio”. Chissà se Lotito e Tare la pensano così anche loro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy