L’ex assistente di Luis Enrique spiega…le necessità di Messi: “Vuole un progetto che lo faccia vincere. Se dovesse rimanere non sarebbe un problema, anzi…”

L’ex assistente di Luis Enrique spiega…le necessità di Messi: “Vuole un progetto che lo faccia vincere. Se dovesse rimanere non sarebbe un problema, anzi…”

Juan Carlos Unzue, ex assistente di Luis Enrique ai tempi del Celta e poi del Barça, dice la sua sul caso che riguarda la Pulce. L’ex portiere spiega che i soldi, in fondo, non contano nulla. E forse non si tratta neanche di uno scontro personale con Bartomeu. È solo questione…di stimoli.

di Redazione Il Posticipo

Messi va o Messi resta? Una domanda che ovviamente tiene col fiato sospeso tutti. Soprattutto chi conosce bene l’argentino ed è in grado di sviscerare meglio i motivi di una crisi che è arrivata come un uragano dalle parti del Camp Nou. Juan Carlos Unzue, ex assistente di Luis Enrique ai tempi del Celta e poi del Barça, dice la sua sul caso che riguarda la Pulce. E parlando a Cadena SER, l’ex portiere spiega che i soldi, in fondo, non contano nulla per chi negli ultimi anni ha guadagnato 50 milioni a stagione (senza contare gli sponsor e le entrate diverse dallo stipendio). Ma forse, non si tratta neanche di uno scontro personale con Bartomeu. È solo questione…di stimoli.

AMBIZIONE – “Pensavo che Messi avrebbe finito la sua carriera al Barcellona. E voglio credere che la sua scelta non sia stata assolutamente semplice. Se poi dovesse rimanere, non sarebbe un grandissimo problema, anzi… Continuerà con la stessa ambizione che ha dimostrato di avere da quando ha 16 anni. Un’ambizione che è cresciuta, sempre più forte. Il desiderio di vincere e di lasciare i tifosi a bocca aperta. Se resta continuerà a fare felici tutti quanti”. Dunque, la richiesta di addio secondo Unzue è…un grido di aiuto. Messi sta cercando di risvegliare il Barcellona e la dirigenza dal torpore che ha portato ai pessimi risultati di questa stagione.

PROGETTO – La Pulce, per rimanere a Barcellona, deve trovare attorno a sè persone che condividano a pieno la sua voglia di vincere. Questo è il punto, nè i soldi, nè le liti con la società. Messi vuole sapere di poter puntare al massimo. “Vuole un progetto che lo motivi e che lo faccia vincere. La differenza tra Messi e gli altri è nella sua ambizione di voler continuare a vincere anche se in carriera ha già vinto tutto. E solo quando si ritirerà cominceremo a valutare nella maniera giusta il fatto che sia rimasto ai massimi livelli per tutti questi anni”. Chi proporrà all’argentino il progetto giusto? Chissà. Ma forse non manca ormai molto per scoprirlo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy