L’ex arbitro Clattenburg attacca Klopp: “È un ipocrita, anche i suoi attaccanti si tuffano in area come quelli dello United. Pensa ci sia un complotto?”

Il match tra Liverpool e Manchester United torna a valere forse la Premier League ed è atteso con parecchia trepidazione. E forse, con un po’ troppe polemiche, soprattutto quelle di Klopp sui troppi calci di rigore concessi al Manchester United. Al punto che tocca all’ex arbitro Mark Clattenburg rispondere a tono al tedesco.

di Redazione Il Posticipo

Il grande classico del calcio inglese, il match tra Liverpool e Manchester United, torna a valere forse la Premier League. Erano anni, forse decenni che le due big del pallone di Sua Maestà non si ritrovavano in lotta per la vetta della classifica e il match di domenica 17 ad Anfield è atteso con parecchia trepidazione. E forse, con un po’ troppe polemiche, soprattutto quelle di Klopp sui troppi calci di rigore concessi al Manchester United. Al punto che tocca all’ex arbitro Mark Clattenburg, uno che in carriera ha diretto anche la finale di Champions League e quella degli Europei, rispondere a tono al tedesco. L’ex fischietto lo fa dalle colonne del Daily Mail, non risparmiando alcune stoccate all’allenatore dei Reds.

INFLUENZARE – “Ci sono un paio di cose che vanno sottolineate nei commenti di Klopp. Primo, è un po’ ipocrita se dice che i calciatori dello United cercano di ottenere calci di rigore. C’è gente come Salah o Manè che è capacissima di utilizzare tattiche simili. Ma Klopp sta evidentemente diventando tagliente, era dai tempi di Ferguson che non si vedeva un tentativo così evidente di influenzare l’arbitro prima di una partita importante. Klopp non faceva così nella scorsa stagione, quando il Liverpool vinceva tutte le partite. A Klopp non piace perdere, non gli è mai piaciuto. E si arrabbia. Ma si sbaglia se dice che attorno allo United c’è una situazione in cui le decisioni su di loro sono spesso a favore. Forse era così quando c’era Ferguson, ma le cose sono cambiate da quando Sir Alex si è ritirato. Il suo è un gioco psicologico per influenzare l’arbitro Tierney prima di una partita importante come quella tra il Liverpool e lo United”. Dunque, tutta psicologia.

klopp

COMPLOTTO – Anche se nelle parole del tedesco, numeri alla mano, un po’ di verità c’è. “Klopp ha detto una cosa vera quando ha spiegato che negli ultimi due anni allo United hanno concesso più calci di rigore di quanti ne abbia avuti a favore il Liverpool nei cinque anni e mezzo che lui ha passato finora ad Anfield. Ed è stato un commento particolarmente furbo, perchè non può creargli problemi o deferimenti da parte delle autorità. Ma dobbiamo essere onesti, non c’è un complotto da parte degli arbitri. Klopp sta forse insinuando che c’è? O che i calciatori dello United sono incoraggiati a tuffarsi? Se voleva intendere che c’è un complotto, non ci perdo tempo, non è semplicemente così. Se invece sottolineava la facilità con cui i calciatori dello United vanno giù in area allora sì, credo che abbia detto una cosa giusta. Anche se quando si parla dei suoi calciatori che fanno la stessa cosa ignora l’argomento…”. Insomma, il big match si avvicina e le polemiche non si calmano. E mancano ancora tre giorni…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy