L’ex allenatore Montainer: “Griezmann in crisi? Ha la sfortuna di giocare in un club dove Messi comanda a tutti i livelli”

Griezou, che succede? La risposta la azzarda il suo ex allenatore della Real Sociedad Philippe Montainer: “Finche Messi comanda a tutti i livelli nel club…”.

di Redazione Il Posticipo

Ci sono dei giocatori che vendono amati in ognuna delle loro tappe di carriera… eccetto una. In quel caso, bisogna capire qual è il problema. In effetti è una domanda che in molti a Barcellona si pongono. Il Barça ha trovato diverse volte Griezmann come avversario e non è difficile comprendere perché abbia deciso di portarlo al Camp Nou. Contro i blaugrana ne ha vinte sole 4 su 26 mettendo a segno ben 6 gol e 5 assist. Ma allora, con la maglia del Barça che gli prende? La risposta la azzarda il suo ex allenatore della Real Sociedad Philippe Montainer.

AMATO DA TUTTI – Montanier ha allenato Antoine Griezmann alla Real Sociedad tra il 2011 e il 2013. Con lui, Griezmann si è esaltato, ha giocato delle stagioni straordinarie tanto da attirare l’attenzione di un club importante come l’Atletico Madrid dove poi si è conquistato la definitiva consacrazione. Ma Montainer racconta a La Voix Du Nord di essere preoccupato per il suo ex pupillo. E a chi dice che la sua incompatibilità con altre stelle è dovuta al suo ego risponde: “Tutti amano Antoine. Oltre al suo talento, perché è perseverante, lavora sodo, si mette sempre al servizio della squadra”.

IL PROBLEMA – “Non ha mai ha avuto problemi di ego. Lo abbiamo visto con la Francia. Quando è arrivato Kylian Mbappé, Antoine gli ha immediatamente aperto la strada“. L’attuale tecnico dello Standard Liegi spiega quale sia il vero problema di Griezou nel Barcellona. “Ha avuto la sfortuna di capitare in un brutto momento, in un Barcellona in crisi che naviga secondo l’umore di Messi, che decide a tutti i livelli nel club. A volte un bel fiore ne soffoca un altro… Griezmann ha bisogno di divertirsi, giocare e scherzare per sviluppare il suo pieno potenziale. Non dà l’impressione di riuscirci“. Insomma, secondo quest’ottica, se l’anno prossimo il Barcellona perderà la Pulce, perlomeno…volerà sicuramente sulle ali del Piccolo Diavolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy