Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

L’ex allenatore di Griezmann attacca: “È una caricatura di se stesso, l’ambiente non lo aiuta. Nello spogliatoio si è rotto qualcosa…”

La classifica della Liga, con il rischio di finire a quattro punti dal Real Madrid, scuote l'ambiente Barcellona, ma il caso che tiene banco è decisamente quello che riguarda Antoine Griezmann. Il suo ex allenatore alla Real Sociedad, Martin...

Redazione Il Posticipo

La classifica della Liga, con il rischio di finire a quattro punti dal Real Madrid, scuote l'ambiente Barcellona, ma il caso che tiene banco è decisamente quello che riguarda Antoine Griezmann. La scelta di Setien di metterlo in campo per un solo minuto contro l'Atletico è solo l'ultima delle tante situazioni che sottolineano come il Piccolo Diavolo non si sia ambientato al Camp Nou. E anche il suo ex allenatore alla Real Sociedad, Martin Lasarte, non può che abbattersi guardando all'involuzione del campione del mondo. Parlando a RadioMarca, il tecnico però prende le parti del suo pupillo.

CARICATURA - E, di conseguenza, attacca Setien. "Quello che si vede ora di Griezmann è una sua caricatura. Lo vedo triste, a testa bassa, che corre senza molto senso. L'allenatore ha tutto il diritto di fare sostituzioni quando lo ritiene opportuno, ma non credo che quello che ha fatto Setien contro l'Atletico abbia aiutato la situazione psicologica di Griezmann. Quando le cose non vanno bene per un calciatore, il tecnico dovrebbe essere di supporto e di aiuto".

CAMBIO - Con Valverde le cose sarebbero andate meglio? Difficile a dirsi, anche se Lasarte aveva notato che, dopo un primo periodo complicato, il francese stava ingranando. Poi...è arrivato Setien. "Griezmann può aver avuto difficoltà ad adattarsi i primi tempi, ma a dicembre e gennaio stava migliorando. Ora tutto quello che trasmette è un sentimento di tristezza. La verità è che non so quanto sia stato positivo il cambio di allenatore al Barcellona, non dà la sensazione che le cose siano migliorate granchè. E questo ha sicuramente influito anche sulla situazione di Griezmann".

SPOGLIATOIO - Quello che non aiuta è anche uno spogliatoio bollente, con tanto di scontro con l'allenatore. Ma Lasarte punta il dito su una situazione che esula dal tecnico e che secondo lui si è sviluppata nella stagione in cui Griezmann è rimasto forse controvoglia a Madrid. "Ovviamente Antoine avrà la sua responsabilità in quel che succede, ma c'è un ambiente che non lo aiuta. Sarebbe stato meglio se fosse arrivato al Barcellona un anno prima. Ho come l'impressione che nel frattempo che è rimasto all'Atletico si sia rotto qualcosa nello spogliatoio del Barça". Vista la situazione attuale, complicato dare torto al Lasarte...