Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lewandowski criticato in Polonia: la sua assenza contro l’Ungheria ha fatto arrabbiare tutti…

MUNICH, GERMANY - DECEMBER 17: Robert Lewandowski of FC Bayern Muenchen gives an interview after the FIFA The BEST Awards ceremony on December 17, 2020 in Munich, Germany. Lewandowski was awarded as FIFA World Player 2020 on Thursday.  (Photo by Pool/Marco Donato-FC Bayern/Pool via Getty Images)

Il centravanti del Bayern ha una continuità fuori dal comune. E nel suo caso si può dire che quando lui è in campo il club parte da uno a zero. Peccato che in nazionale le cose non vadano così bene per il bomber, che è nel mirino delle...

Redazione Il Posticipo

Quando una squadra ha in rosa un attaccante che segna parecchio, si dice che…parte da uno a zero. Poi in realtà non è sempre così, perché non c’è una regola del calcio per cui un bomber immancabilmente va a segno in ogni partita. A meno che il bomber in questione non sia Robert Lewandowski. Il polacco continua a dimostrare il suo valore con una media gol che fa paura, ma il vero punto in più a favore del centravanti del Bayern è una continuità fuori dal comune. E nel suo caso sì che si può dire che quando lui è in campo, la squadra parte da uno a zero. Peccato che in nazionale le cose non vadano così bene per lui.

ASSENZA - A dimostrarlo c'è la situazione raccontata da Sport1, secondo cui in patria Lewa è sotto il fuoco incrociato delle critiche. A creare il caso è stata la partita contro l'Ungheria, l'ultimo dei match di qualificazione a Qatar 2022. Da quello che raccontano in Germania, il centravanti del Bayern non ha giocato per sua scelta e alla fine la Polonia ha perso in casa per 1-2. A prima vista poco male, perchè in fondo la squadra di Paulo Sousa era già sicura del secondo posto nel girone e per sperare di passare il turno da prima avrebbe dovuto non solo vincere, ma sperare anche in un improbabile crollo dell'Inghilterra contro San Marino. Il problema però è che perdendo la Polonia si è ritrovata tra le non teste di serie per il sorteggio dei playoff, il che significa che tra le avversarie dei biancorossi ci sono molto possibilità che ci siano l'Italia di Mancini e il Portogallo di CR7.

A VUOTO - Ecco perchè Lewandowski è finito sotto attacco, al punto che ha dovuto spiegare alla stampa che non solo non si è tirato indietro dalla partita contro l'Ungheria, ma che non farebbe mai uno sgarbo del genere alla sua nazionale, per cui dà tutto. Eppure, quando non indossa la maglia del Bayern, Lewa non è così implacabile. Durante la sua striscia sempre in gol da febbraio a ottobre 2021, qualche colpo a vuoto con la maglia della Polonia c'è stato. Uno anche agli Europei, nella prima partita del girone, ma poi si è rifatto segnando tre gol nelle altre due, non riuscendo comunque a far qualificare i suoi alla fase a eliminazione diretta. E chissà che il centravanti non paghi anche questa storia...