Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Lewandowski, che impatto in Spagna: ai livello di Ronaldo e Cruijff e meglio di Ibra e CR7

Lewandowski, che impatto in Spagna: ai livello di Ronaldo e Cruijff e meglio di Ibra e CR7 - immagine 1
Numeri da capogiro per il centravanti.

Redazione Il Posticipo

Robert Lewandowski è l'attaccante più in forma del calcio europeo, con il permesso del collega del City Erling Haaland. I numeri in Spagna sono incontestabili quanto clamorosi: ha segnato 16 gol in 14 partite (11 in campionato e 5 in Champions League).

CONTRIBUTO

—  

Concentrandosi su Lewandowski, il suo contributo da gol al Barcellona è così indiscutibile che anche i compagni di squadra ne escono mortificati. Suo, il 50% delle reti segnate dalla squadra: 16 su 32 gol totali. Tuttavia, anche le differenze tra il polacco e il resto degli attaccanti sono  abissali. Il centravanti polacco, ha segnato il triplo di Benzema, ma osservando le statistiche dell'ex attaccante del Bayern i numeri assumono contorni incredibili. Da solo, ha segnato più di sette squadre di Liga: Cadice (4), Elche (6), Maiorca (7), Osasuna (10), Siviglia (10), Valladolid (10) e Getafe (10).

RECORD

—  

Occorre tornare indietro nel tempo e fermale le lancette del tempo a 26 anni fa  per trovare l'ultimo giocatore a debuttare in campionato che ha segnato 10 o più gol in campionato nelle prime 10 partite di campionato. Fu Ronaldo, che ci riuscì all'inizio della stagione 1996/97. Più lontani i record di Romario (1993/94), Krankl (1978/79) e Cruyff (1974/75), che hanno anche eguagliato o superato dieci gol nelle prime 10 partite. Attaccanti del calibro di Ibrahimovic e Ronaldo invece hanno avuto bisogno rispettivamente di 12 e 13 partite per toccare quota dieci gol nella sua prima stagione al Real Madrid.

Lewandowski, che impatto in Spagna: ai livello di Ronaldo e Cruijff e meglio di Ibra e CR7 - immagine 1

ESEMPIO

—  

Di fronte a una tale raffica di numeri, non sorprende che i blaugrana siano nuovamente in corsa per diversi titoli. È evidente che il titolo di capocannoniere sia già ipotecato mentre la corsa alla Scarpa d'Oro sembra più complicata, soprattutto se Haaland continuerà a segnare con questa frequenza. In  Catalogna, però, come riportato da AS, Robert non è solo gol e numeri, ma è diventato anche un esempio negli spogliatoi e leader assoluto della rosa. Un acquisto che, come riconosciuto dal club, continua a sorprendere e a lasciare qualcosa si di positivo ad ogni giornata di campionato.