Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Leonardo: “Errore arbitrale, eliminazione difficile da accettare. Non possiamo buttare tutto nella spazzatura”

(Photo by David Ramos/Getty Images)

PSG, mai come quest'anno favorito per la vittoria finale e costretto ancora una volta a leccarsi le ferite dopo una clamorosa quanto precoce eliminazione.

Redazione Il Posticipo

Leonardo, a mente fredda, cerca di analizzare quanto accaduto al Bernabeu. Sfida culminata con l'ennesima cocente delusione europea del PSG, mai come quest'anno favorito per la vittoria finale e costretto ancora una volta a leccarsi le ferite dopo una clamorosa quanto precoce eliminazione. Il dirigente brasiliano ha parlato ai microfono di RMC rimarcando ciò che, a suo avviso, si è rivelato decisivo. Il gol dell'1-1 che ha generato il caos.

ERRORE - Leonardo non nasconde la sua amarezza per una decisione arbitrale che continua a ritenere sbagliata. Innegabilmente, però, il PSG ha accusato anche problemi di tenuta psicologica. “Questa eliminazione è un duro colpo ed è anche piuttosto difficile da spiegare ed analizzare  perché si può parlare di un grave errore arbitrale. Quanto accaduto è chiaro a tutto. Dopo quanto accaduto sul gol del pareggio, la squadra ha palesato alcune difficoltà a gestire quel momento a livello psicologico. E nel momento in cui si è persa la calma e il controllo, è accaduto l'irreparabile. Dopo aver subito gli altri due gol è stato molto difficile uscire da questa situazione, e questo è un qualcosa che dobbiamo analizzare, ma resta un peccato che la sfida sia stata decisa da un errore arbitrale. Premesso questo, la squadra ha il dovere di mantenere la calma".

(Photo by David Ramos/Getty Images)

CONTINUARE -Il dirigente ritiene che occorra ripartire dal primo tempo al Bernabeu. "Nell'intervallo eravamo consapevoli di essere la squadra migliore in campo. Fino al fischio finale del primo tempo siamo stati organizzati, dominanti. Dopo, oltre a un errore arbitrale a mio avviso decisivo, sono stati commessi errori che hanno determinato il risultato. Tuttavia non possiamo buttare tutto nella spazzatura e ricominciare da capo solo perché, per quanto dolorosa, è arrivata una sconfitta".

POCHETTINO - Resta anche da capire quale sarà il futuro di Pochettino. La sensazione è che vincere il campionato non possa essere sufficiente. "Dobbiamo riflettere e mantenere la nostra lucidità per continuare a cercare di migliorare questa squadra. E questo significa concludere nel migliore dei modi possibili la stagione. Mauricio Pochettino è ancora nel progetto. Dobbiamo pensarci perché è un duro colpo ma ne usciremo" .